Sant’Angelo Muxaro, torna la sagra della ricotta

Si rinnova anche quest’anno, a Sant’Angelo Muxaro, nella giornata dell’Epifania il tradizionale appuntamento con la Sagra della Ricotta, giunto alla sua 56esima edizione. L’iniziativa, molto attesa sia nel piccolo centro montano, ma anche nel resto del territorio provinciale e della Sicilia, è organizzata dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Lorenzo Alfano, in collaborazione con la Pro Loco, l’associazione De Marinis, la compagnia folklorica Kokalos e il gruppo equestre Alikos.
Il programma del sei gennaio, inserito nell’ambito del programma natalizio messo a punto dall’assessorato cultura e turismo, retto dal vice sindaco Pino Vaccaro, prevede una serie di momenti dedicati alla vita agreste. Si parte di buon mattino: alle ore 7 si può assistere all’arrivo, in piazza Umberto I, il salotto del paese, dei pastori con gli animali al seguito. Alle 10 al via la degustazione della ricotta in tutte le sue variabili: con il siero, all’interno panini e con i dolci. La lunga mattinata sarà scandita anche dalla sfilata dei cavalli bardati e della cosiddetta “retina”. Nel pomeriggio, alle 15,30, andrà in scena per le principali vie cittadine la “Vastasata di Nardo e Riberiu”.
A seguire la rappresentazione teatrale dell’Erodiade con la visita dei Magi alla capanna di Gesù Bambino. Chiuderà la lunga giornata, nel corso della quale si potrà visitare anche il presente artistico in movimento realizzato da Lillo Spoto, la processione che muoverà verso la Chiesa Madre, dove verrà celebrata poi la Santa Messa, presieduta dall’arciprete, don Giuseppe Paci.