BIVONA “Sicilia my love”: un amore che ha cambiato l’isola a tre punte

di Margherita Biondo – Con successo di pubblico e critica proseguono le presentazioni del libro “Sicilia, my love” di Enzo Randazzo, testo in cui l’autore tratta le questioni dell’identità siciliana e del suo oneroso fardello carico di “sicilitudine” quale proficuo strumento di lettura dei fenomeni storici e sociali della nostra collettività. Lo scorso 3 febbraio l’evento ha avuto luogo presso i locali dell’IISS “Luigi Pirandello” di Bivona che ha ospitato l’autore con apparato didattico a cura di Gisella Mondino. L’iniziativa, promossa dall’Istituto nell’ambito del progetto “Incontro con l’autore”, ha visto gli studenti impegnati in un dialogo vivace con lo scrittore sui temi del romanzo. Sono state affrontate le dinamiche sociali della Sicilia degli anni ’70 e la percorribilità della strada per l’impegno sociale dei giovani di oggi. Il dibattito è stato animato anche da vari ed opportuni interventi, anche di ex docenti tra i quali la Prof.ssa Rosamaria Camizzi. La manifestazione, alla quale ha preso parte anche il Sindaco di Bivona, On. Panepinto, è stata arricchita dagli interventi musicali realizzati da due studentesse dell’Istituto, precisamente Chiara Baio e Carlotta Traina, allieve della scuola di musica “Lo Nigro”, convenzionata con il Conservatorio di Palermo, le quali hanno eseguito alcuni canti d’amore della tradizione siciliana. Sono stati proposti anche alcuni momenti di lettura a cura delle studentesse Alice Basto e Maria Francesca Mortellaro le quali hanno allietato l’uditorio con brani tratti da “Sicilia, my love”.

“Dare vita a iniziative che aprano la scuola al territorio per noi è un obiettivo fondamentale” ha affermato la Dirigente Bubello, la quale ha aggiunto “siamo educatori appassionati e attenti e riteniamo che sia fondamentale per i nostri studenti creare momenti di riflessione sull’importanza dell’identità, come valore che sta alla base della costruzione di un dialogo interculturale aperto, onesto e consapevole. La conoscenza profonda della nostra identità siciliana passa anche attraverso la lettura degli autori che con più incisività hanno saputo rappresentarla ai siciliani stessi e al mondo. Per questo è indispensabile approfondire la conoscenza di autori ormai classici come Sciascia e cercare occasioni di dialogo con autori contemporanei come Enzo Randazzo”. Si ricorda che Enzo Randazzo, docente di italiano e latino, opera a Sambuca di Sicilia ed è un poeta, scrittore saggista, autore teatrale e regista e che svolge molteplici attività quale promotore-organizzatore di convegni socio-culturali. Per il suo multiforme impegno ha ricevuto vari premi e riconoscimenti conferitigli da parte di un’accreditata critica nazionale ed internazione. Anche il libro “Sicilia my love” è stato insignito di diversi premi letterari ed è stato selezionato dal GAL Sicani per raccontare la Sicilia ad EXPO 2015, presso il cluster biomediterraneo.