Pensioni , l’ape volontaria non aumenta il deficit

L’anticipo pensionistico “APE” non dovrebbe gravare sul Bilancio dello Stato in quanto è un sistema quasi totalmente privato, con l’Inps che figura come ente certificatore.

La flessibilità verrebbe finanziata con il ricorso a un prestito bancario che, una volta raggiunti i requisiti per la normale uscita per vecchiaia o anzianità, il pensionato ripagherebbe in vent’anni con le trattenute alla fonte sul suo assegno Inps.

logo_labor

Rubrica a cura del PATRONATO LABOR
Sede Provinciale di Agrigento
Via Gaglio,1 (di fronte ex palazzetto dello Sport)
92100 Agrigento – tel. 092220073