Agrigento, si inaugura la prima stagione musicale al Pirandello

imageAgrigento, città d’ Arte e di cultura , non può non coltivare il gusto della Musica Classica ed essere priva di una stagione musicale che, come in questo caso , costituisce l‘inizio di una sorta di rinascita.

L’idea oggi è ancora quella di portare il nostro teatro a contatto con le nuove generazioni oltre che con chi è più avvezzo a tale tipo di fruizione artistica. Così la Fondazione Teatro Pirandello , presieduta dal Sindaco Lillo Firetto, oggi inaugura la sua prima stagione musicale che vuole coinvolgere artisti agrigentini e non, i quali, a titolo assolutamente gratuito, desiderano condividere col nostro pubblico idee e temi legati al loro studio ed approfondimento artistico.

Il concerto inaugurale sarà giovedì 18 Febbraio e nasce dall’idea della prof. Enza Maria D’Angelo, studiosa e d appassionata della musica da camera al femminile, di voler riscoprire la musica della donne compositrici che nel tempo si sono trovate coperte dalla prevalenza maschile e scarsamente valorizzate in proporzione alla raffinatezza del loro genio musicale. La pianista agrigentina Rita Capodicasa , essendosi appassionata a tale idea ed avendo affrontato degli studi specifici in tal senso, si è fatta promotrice della serata dove si alternerà la sua stessa esecuzione da solista di brani di Clara Schumann , Fanny Mendelsshon ed altre compositrici meno conosciute, ad altri brani di musica vocale con la cantante Caterina Pistone e cameristica col clarinettista Roberto Saccà. Orneranno la serata la voce recitante di Donatella Cerlito che introdurrà le musiche proposte.

La stagione proseguirà il 3 Marzo col Quartetto Gerswhin composto da artisti tutti della nostra provincia i quali proporranno un percorso di stili musicali vari ma di alto approfondimento artistico, con estro e virtuosismo.

Seguirà il 17 Marzo la soprano palermitana Francesca Adamo Sollima , nipote del famoso compositore Eliodoro e figlia di Donatella Sollima che la accompagnerà al pianoforte. Con un’impronta nuova, sia pur innestata in una storica tradizione familiare, saranno ancora protagoniste le musiche di donne ma adattate con sapienza e gusto e alternate a famosi brani da salotto . La Sollima proporrà infatti anche le musiche del suo CD “Immagini di Donna” che ha avuto modo di promuovere oltre che nelle piu famose stagioni musicali italiane anche in una recente tournèe negli Stati Uniti.

Il quarto appuntamento, il 7 Aprile, sarà quello del mandolinista Mauro Schembri agrigentino accompagnato del pianista Alessandro Greco; i due musicisti proporranno un interessante repertorio tipico di un tradiozionale strumento poco diffuso e sentito nel repertorio classico di musica da camera come il Mandolino dal suono affascinante e misterioso.

Segue il 21 Aprile la performance del pianista palermitano Antonello Manco, docente di pianoforte del Conservatorio “Bellini” di Palermo,nonché concertista di chiara fama, in Italia e pure all’estero dove ha svolto tournèe come negli Stati Uniti facendosi sempre apprezzare per il suo stile raffinato e brillante.

Concluderà la stagione sabato 14 Maggio una performance dell’Istituto Musicale Toscanini di Ribera insieme un ‘originale esecuzione di vari generi musicali.