Porto Empedocle, amministrazione al lavoro per aiutare gli studenti pendolari

L’Amministrazione comunale presieduta dal sindaco Ida Carmina è alle prese col tentativo di agevolare gli studenti fuori sede delle scuole medie superiori i quali non avranno rimborsati i soldi degli abbonamenti per mancanza di risorse finanziarie. Infatti il Comune non è in grado di poter fornire le somme necessarie per gli abbonamenti, a causa sia della mancanza di liquidità, ma anche del blocco della spesa ordinato dalla Corte dei Conti ad esclusione di spese previste ed obbligate per legge.

“Il nostro impegno è in questo momento concentrato in due direzioni possibili – sottolinea il primo cittadino Carmina – il primo riguarda una nostra interlocuzione con Trenitalia, per riattivare collegamenti per studenti tra la nostra città e la stazione centrale di Agrigento e quella della stazione bassa dello stesso capoluogo. Tale possibilità costerebbe alle famiglie empedocline circa la metà come importo medio della spesa prevista.

Il secondo dei nostri interventi sta cercando, grazie ad una seconda interlocuzione con il provveditorato, di favorire quegli studenti che vogliano poter studiare nelle scuole superiori, già esistenti a Porto Empedocle, con il trasferimento dalle sezioni delle sedi centrali attualmente frequentate”.

L’Amministrazione precisa che in attesa che la situazione finanziaria ereditata  migliori, sta cercando di trovare altre soluzioni, perché lo studio è un diritto di tutti.