Porto Empedocle, la statua di Pirandello torna al suo posto

Con un breve momento pubblico e ufficiale, presente il sindaco Lillo Firetto, questa mattina è stata riconsegnata alla Città l’area monumentale di via Roma, dopo i lavori di riqualificazione, con la nuova sistemazione della statua di Luigi Pirandello, su un nuovo piedistallo ribassato rispetto al passato per un migliore inserimento estetico e armonico nel contesto urbano.

E’ stata scoperta inoltre la nuova lapide che reca il passo di una lettera autobiografica del 1924 in cui Pirandello scriveva: “La mia arte è piena di compassione amara per tutti quelli che si ingannano ; ma questa compassione non può non essere seguita dalla feroce irrisione del destino che condanna all’inganno”.

La statua bronzea di Luigi Pirandello, opera dello scultore Disma Tuminello, è attorniata dalle panchine d’artista di Giuseppina Alaimo, sedili in mattonelle artistiche in ceramica che raccontano visivamente il passato storico della marina di Girgenti.