Di Bella (M5S), dopo 20 anni riapre la palestra della Castagnolo

Finalmente dopo quasi vent’anni con qualche buona probabilità gli studenti della scuola media Castagnolo di Agrigento riavranno la loro palestra.
Un bene del Comune abbandonato al suo destino e quindi divenuto nel tempo persino pericolante.
Nel marzo del 2012 venne approvato ed ammesso a finanziamento il progetto esecutivo relativo ai lavori di adeguamento alle norme igieniche e sicurezza, abbattimento barriere architettoniche, sistemazione servizi igienici e spogliatoi nella scuola media statale “Castagnolo” ed annessa palestra per l’importo di €. 1.195.400,00 autorizzando l’Amministrazione Comunale di Agrigento a procedere al pubblico incanto per l’aggiudicazione dei lavori.
Sono passati da allora ancora due anni per vedere finalmente un cantiere. Nell’ aprile del 2013 il Comune ha proceduto all’aggiudicazione provvisoria alla ditta di costruzioni “Cofedil” di Ferrante Giuseppe dell’appalto dei lavori di rifacimento della struttura scolastica “Castagnolo” per un importo a base d’asta di € 893.310,79 oltre € 27.628,17 per oneri della sicurezza.

Nell’ottobre del 2013 ha superato uno scoglio giudiziario ed il Comune ha annunciato di poter dare il via ai lavori.

Il gravissimo ritardo con cui l’amministrazione Zambuto del Pd e quelle precedenti hanno fatto i passi necessari per restituire alla città e alla scuola Castagnolo un bene pagato con soldi pubblici, hanno fatto diventare un rottame costoso da riparare. Soldi pubblici, soldi nostri.

Un minimo di manutenzione avrebbe impedito che i costi per la sua sistemazione fossero oggi così alti. Stessa sorte oggi subiscono non pochi altri immobili appartenenti o in gestione al Comune.

Denunciamo il caso della palestra della scuola media Castagnolo per richiamare l’attenzione dell’opinione sul fatto assolutamente scandaloso della totale incuria pubblica l’amministrazione comunale che scarsa o nessuna cura ha del patrimonio immobiliare.

Elio Di Bella

candidato nella lista del Movimento Cinque Stelle al consiglio comunale di Agrigento