L’Akragas fa festa con sei gol al Marcianise

L’Akragas onora nel migliore dei modi l’ultima partita della stagione all’Esseneto battendo il Marcianise con il risultato di 6 a zero.

E’ stata una gara che si è incanalata subito in favore della neo promossa che ha giocato davanti ad uno stadio gremito colorato di bianco e azzurro. Oltre 3500 gli spettatori. Tra questi anche il Ministro Angelino Alfano, gli ex capitani Gigi Chiavaro e Matteo Colucci, ed il grande bomber dell’ultima promozione in Serie C1 Beppe Cau.

La gara è stata gestita totalmente dal uomini di Feola (che oggi era personalmente sostenuto da un gruppo di tifosi giunti direttamente da Somma Vesuviana).

In evidenza Dezai, che ha giocato al posto di Meloni. L’ivoriano si procura un calcio di rigore che poi si permette di sbagliare. Protagonista anche Savanarola, autore di una rete, Lele Catania ed il capitano Agatino Chiavaro – doppietta per lui.

Al termine dell’incontro, il popolo biancazzurro, festeggia composto dai rispettivi settori, nessuno entra in campo, come richiesto dalla società. I calciatori di concedono prima alla gradinata, poi alla curva sud.

“Questo è stato un successo del gruppo – ci ha detto Davide Baiocco – se ognuno in società non fa il proprio dovere, non si vince nulla. Abbiamo vinto e speriamo di continuare su questo percorso per ottenere altre soddisfazioni”.

“Sono felice per questo pubblico – ha dichiarato Feola – Agrigento merita questa categoria e merita grandi cose”.

Akragas 6

Marcianise 0

Akragas: D’Alessandro, De Rossi, Dentice, Baiocco (18’ st Risolo), Vindigni (11’ st Longoni), Chiavaro, Tiscione, Bonaffini, Dezai (21’ st Arena), Savanarola, Catania. In panchina: Lo Monaco, Terminiello, Maraucci, Napoli, Pellegrino, Trofo. All. Feola

Marcianise: Vigliotti, Ciocia (1’ st Esposito), Mambella, Conte, Giordani, Temponi, Tenneriello (35’ st Picozzi), Partipilo, El Ouazni, D’Anna, D’Ursi (16’ pt Barone). In panchina: Malasomma, Russo, Solimene. All. Caccavo

Arbitro: Lo Prete di Catanzaro

Reti: 19’ pt Savanarola, 35’ pt e 32’ st Chiavaro, 45’ pt Catania, 17’ st Dezai, 25’ st Bonaffini

Note: Espulso Vigliotti (M) per fallo su ultimo uomo. Dezai (A) fallisce un calcio di rigore.