Amir Bell all’ultimo respiro, la Fortitudo Agrigento batte Trapani

La Fortitudo Agrigento vince contro Trapani la finale del terzo e quarto posto del torneo Sant’Ambrogio. Assenze da una parte e dall’altra per la Moncada e per i granata. Agrigento gioca senza Sousa e Trapani è orfana di Renzi. La Moncada vince all’ultimo respiro grazie ad un canestro, a tre secondi dalla fine, di Amir Bell.

Nel primo periodo di gioco a regnare è l’equilibrio, i granata nel finale fanno meglio e portano via il primo quarto: 19-12. Nel secondo periodo di gioco Trapani scappa via, la squadra di Parente si impone con le giocate di Ayers e Pullazi, il secondo quarto si chiude con il punteggio di 36-28.

La Fortitudo Agrigento cambia volto. Nel terzo periodo di gioco i biancazzurri alzano il muro difensivo e riescono a portare punti a casa. Il terzo quarto è opera di Trapani, ma la Fortitudo c’è: 51-49. Nell’ultimo quarto accade di tutto. Agrigento risale la china affidandosi ad Amir Bell. Ciani chiama alta l’attenzione, Agrigento non si scompone ed è proprio il play americano, Amir Bell a trovare il canestro della vittoria: 65-64.

Il regista della Moncada, ad appena tre secondi dalla fine, fa esplodere di gioia i suoi giocatori, trovando i punti utili alla vittoria. La Fortitudo Agrigento vince ed esulta.

Parziali: (19-12; 36-28; 51-49; 64-65)

Pallacanestro Trapani: Tartamella ne, Artioli 2, Miaschi 9, Czumbel 5, Clarke 10, Mollura 4, Marulli 6, Nwohuocha 7, Ayers 10, Pullazi 11.

Allenatore: Daniele Parente. Assistenti: Fabrizio Canella e Alex Latini.

Moncada Agrigento: Bell 15, Cuffaro, Ambrosin 8, Pepe 8, Evangelisti 8, Fontana 3, Zilli 11, Cannon 6, Guariglia 6, Sousa ne.

Allenatore: Franco Ciani Assistente: Luigi Dicensi

Franco Ciani: “La vittoria di un punto in una partita così tirata, trovandosi sotto di undici, è una componente importante. Questa partita deve dare ai ragazzi un riscontro fondamentale. Questo risultato deve farci capire che lavorando in un certo e soprattutto difendendo in un certo modo, i risultati arriveranno”.