Calcio: Mancini, buon match contro team piu’ avanti di noi

E’ un Roberto Mancini soddisfatto della sua squadra, nonostante la sconfitta contro il Bayern Monaco allo “Shaghai Stadium”.

“E’ stata una buona partita. Chiaramente, giocando contro una delle squadre migliori al mondo in questo momento, non era una partita semplicissima. Noi siamo ancora indietro a livello fisico rispetto a loro e siamo un po’ mancati quando abbiamo avuto occasioni per fare gol. Abbiamo fatto qualche errore ma e’ stata una buona prestazione” ha dichiarato l’allenatore nerazzurro.

“Murillo mi ha fatto una buona impressione: ha personalita’ ed e’ forte fisicamente. Dispiace perche’ ha avuto questo piccolo problema ma non credo sia niente di grave. Kovacic ha fatto molto bene e non era semplice perche’ comunque giocavamo contro il Bayern al completo. Kondogbia ha giocato una buona partita: si allena con noi da solo 10 giorni e penso che abbia bisogno di piu’ tempo per arrivare al top. Sono comunque contento della sua prestazione”, ha continuato Mancini.

“Il Bayern e’ una grande squadra: giocano benissimo e sono pieni di grandi giocatori, con un ottimo allenatore. Sicuramente non siamo al loro livello in questo momento ma dobbiamo migliorare. Questo vuol dire che dobbiamo crescere sia a livello di gioco che di risultati”, ha concluso il tecnico dell’Inter.

RANOCCHIA: NON CI ASPETTAVAMO TANTI TIFOSI

Il capitano dell’Inter, Ranocchia, è rimasto sorpreso dalla presenza di tifosi nerazzurri: “Abbiamo fatto una buona partita contro una delle squadre piu’ forti al mondo. Siamo abbastanza soddisfatti anche se abbiamo perso, peccato. Si sono gia’ visti miglioramenti rispetto al primo test. Abbiamo altri due impegni, continuiamo a lavorare. Siamo pronti per le prossime due amichevoli: avversari difficili ma sono sfide divertenti, che ti permettono di capire a che punto sei. Non ci aspettavamo cosi’ tanti tifosi, una bella cornice anche lo stadio”.

A ruota, sulla stessa lunghezza d’onda, Mateo Kovacic. “Era un test impegnativo, abbiamo fatto un buon primo tempo, poi ci siamo stancati e abbiamo un po’ sofferto. E’ bello giocare contro chi ti attacca; il Bayern e’ un grande team”, ha detto il croato. “Sono venuto all’Inter per giocare li’ dove sono adesso; il mister mi ha rimesso dove gioco da sempre. Brozovic? Lo conosco da sempre; Kondogbia e’ forte, potente, tecnico e ci puo’ aiutare tantissimo”, ha aggiunto Kovacic. “Giocare un derby non a San Siro sara’ strano, pero’ bello. Qui c’e’ tanta passione ed e’ bello giocare una partita cosi’ in una cornice importante”, ha concluso il croato.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Me!