Catania calcio: Comune, dopo intervento Pulvirenti niente cordata

“Poiche’ il presidente Pulvirenti, con le sue esternazioni, sembra intenzionato a proseguire nella gestione del Calcio Catania, gli imprenditori che si erano messi a diposizione per rilevare la societa’ rossazzurra ritengono non piu’ necessario un loro intervento”.
Lo ha detto l’assessore Giuseppe Girlando, delegato dal sindaco di Catania Enzo Bianco a seguire la trattativa, dopo un incontro con gli imprenditori che avevano partecipato alla riunione indetta nei giorni scorsi nel Palazzo degli Elefanti. Ieri nel corso di una conferenza stampa, Nino Pulvirenti aveva detto che la societa’ e’ in vendita, facendo intendere di volere gestire questa fase.
“Il gruppo – si legge nella nota del Comune – aveva risposto all’appello del sindaco Bianco per evitare che il calcio a Catania potesse essere cancellato dallo scandalo della compravendita delle partite e aveva confermato che sarebbe intervenuto, per spirito di servizio nei confronti della citta’ e dei tifosi, per non piu’ di due stagioni nell’attesa di trovare un definitivo acquirente. L’ipotesi della gestione temporanea da parte della cordata e’ dunque tramontata a seguito delle dichiarazioni del presidente del Calcio Catania. Gli imprenditori catanesi hanno aggiunto di augurarsi che, acquisiti gli esiti della giustizia sportiva e ripudiati definitivamente gli errori del recente passato, il Calcio Catania possa rapidamente ritornare a giocare su palcoscenici che la citta’ e i tifosi meritano”.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Me!