Il mercato invernale ha messo in crisi lo Sciacca

Sciacca. La riapertura delle liste penalizza i neroverdi, alla vigilia del difficile match di domani pomeriggio contro la capolista Raffadali al «Gurrera». Hanno lasciato lo Sciacca il centrocampista Antonio Abbene (FOTO), il tornante Valentino Ceroni e il secondo portiere De Pasquale. I tre hanno preferito accasarsi altrove, preferendo realtà calcistiche che nel prosieguo della stagione oddrono maggiori garanzie. E’ soprattutto il divorzio con Abbene che fa più sensazione: si trattava del giocatore più rappresentativo dello Sciacca, autore sabato scorso a Marsala, nella trasferta vittoriosa contro il forte Borgata Terrenove, di due reti. Abbene nei giorni scorsi aveva confermato l’interesse nei suoi confronti di altre squadre, ma la società sperava potesse rimanere almeno fino a sabato nella partita casalinga con il Raffadali. Invece, ha accolto le richieste del Salemi, che milita nello stesso girone dello Sciacca. La società neroverde non ha potuto offrire al calciatore adeguate garanzie e nel vorticoso giro di calciatori che si sta verificando in questi giorni nei tornei dilettantistici, ha dovuto lascialro libero. Lasciano lo Sciacca dopo due anni anche Ceroni, titolare inamobile, e il secondo portiere De Pasquale, che un paio di apparizioni in prima squadra le aveva fatte al posto di Pietro Catalano. La società sta comunque cercando rinforzi e soprattutto nuove risorse finanziarie per rinforzarsi. Da Mazara del vallo è arrivato Antonino Siragusa, difensore e centrocampista. «Siamo in contatto con diversi calciatori – dice il tecnico Ettore Milanese – sono certo che faremo qualcosa di buono».
Giuseppe Recca-LaSicilia

L’articolo Il mercato invernale ha messo in crisi lo Sciacca sembra essere il primo su AgrigentoSport.com.