Home Dai Comuni Agrigento Provincia di Agrigento. Approvato il piano delle alienazioni e delle valorizzazioni dei...

Provincia di Agrigento. Approvato il piano delle alienazioni e delle valorizzazioni dei beni

195 views
0

Il Commissario Straordinario Benito Infurnari ha approvato, su proposta del settore Edilizia e Gestione Patrimoniale, il piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni della Provincia non strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali per l’anno 2014-2016.
Il piano prevede la dismissione dei seguenti immobili: lotto di terreno, adibito a villetta comunale, sito nel comune di Castrofilippo, confinante con la proprietà del Comune di Castrofilippo e proprietà private, dal valore di € 318.123,46; edificio ubicato nel comune di Comitini, confinante con proprietà private del valore € 21.101,54; relitto stradale lungo la SP. n° 38 tratto “Licata – c/da Cascino – Montesole – S.S. 115” al Km. 3+300 circa, nel Comune di Licata confinante con il tratto di SP. n° 38 e con terreno distinto, prezzo stimato €. 4.775,00; relitto stradale lungo la ex SP. n° 17 tratto “Raffadali – Santa Elisabetta al Km. 0+700” confinante con il tratto di SP. n° 17 sopra citato e con terreno privato, prezzo stimato €. 3.000,00. Per i relitti stradali è prevista la vendita mediante pubblico incanto.
Il piano contiene anche i seguenti lotti da destinare per operazioni di riqualificazione e recupero mediante cessione in locazione o concessione, anche con mutamento di destinazione d’uso: ex convento di Alessandria della Rocca, confinante con proprietà della Curia stimato in € 504.057,96, da valorizzare mediante cessione in locazione o concessione a medio – lungo termine (non superiore a 50 anni) ex art. 3bis D.L. 351/01; edificio ex preventorio antitubercolare nel comune di Santo Stefano Quisquina, utilizzato in parte come sede del Liceo Scientifico M.T. Calcutta, stimato €. 5,332706,61 da valorizzare mediante cessione in locazione o concessione a medio – lungo termine (non superiore a 50 anni) ex art. 3bis D.L. 351/01.
Il Piano approvato fa parte integrante dei documenti allegati al bilancio di previsione 2014 deliberato dal Commissario Straordinario.