Home Dai Comuni Agrigento All’I.T.C. Sciascia “Donne allo specchio” di Daniela Spalanca

All’I.T.C. Sciascia “Donne allo specchio” di Daniela Spalanca

468 views
0

libro spalancaL’I.T.C. “L.Sciascia” di Agrigento celebra la giornata internazionale dedicata alle donne con la presentazione del libro “Donne allo specchio” (Edizioni Libridine), ultima produzione letteraria della giornalista agrigentina Daniela Spalanca. L’evento avrà luogo sabato 8 marzo, alle ore 10.00, nell’aula Magna dell’Istituto. La manifestazione sarà introdotta con i saluti del Dirigente Scolastico, Dott.ssa Patrizia Marino, cui seguiranno l’intervento di Angela Megna, Presidente dell’Associazione “Ciak Donna”, e la relazione della giornalista Margherita Biondo. Interverrà, altresì, la Prof.ssa Rosamaria Di Liberti. Sarà presente l’autrice la quale instaurerà un costruttivo dibattito con gli alunni rispondendo alle loro domande. Le letture del testo saranno affidate agli studenti dell’Istituto i quali, tra l’altro, presenteranno anche una produzione multimediale sul tema della violenza alle donne. Nel corso della mattinata avrà luogo anche la premiazione dei primi tre alunni che hanno realizzato i migliori saggi brevi traendo spunto dal testo della Spalanca. Un incontro interessante ed educativo per gli studenti e una proposta adeguata alla giornata della donna in quanto il libro della Spalanca non rappresenta il solito testo contro ogni abuso o discriminazione nei confronti delle donne ma nasce dal desiderio dell’autrice di evidenziare più voci e diversi linguaggi dell’intero universo femminile. Il libro, che reca la prefazione di Federica Sciarelli, conduttrice della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”, è già stato presentato a Roma presso la libreria Lithos di via Vigevano, ad Agrigento presso l’ex collegio dei Filippini e in altri siti della nostra provincia. Nel testo la Spalanca mette in campo sei coraggiose protagoniste in altrettante vicende che si snodano attraverso un viaggio nel complesso mondo femminile, fatto di forza ma anche di fragilità, dove risaltano le varie e significative sfaccettature che lo contraddistinguono. Dimostrando grande sensibilità l’autrice rende omaggio alle donne più diverse cogliendo ciò che sta dietro ad ognuna di loro e sottolineando il difficile ruolo che esse assumono nella società attuale dominata da frequenti casi di stalking, maltrattamenti e violenza di genere. Si tratta di un contributo di solidarietà femminile attraverso la narrazione di vicende personali legate al complesso mondo affettivo e lavorativo in cui le protagoniste si muovono: un’indagine sul modo di essere di alcune donne che, a fatica, cercano di rivendicare i propri diritti e la propria libertà pur tra tante difficoltà e contraddizioni. Sei personaggi, sei donne che esprimono la loro sensazione di differenza rispetto ai vari contesti e la volontà esasperata di sentirsi libere rifugiandosi spesso in uno spazio di silenzio interiore nel quale svaniscono tutti i limiti e i confini.