Raffadali. Incontri Amministrazione-Girgenti Acque, il Sindaco: ottenuti importanti risultati

Proficui incontri tra il sindaco di Raffadali, Giacomo Di Benedetto, assistito dai dirigenti del Comune, e il presidente della Società “Girgenti Acque” Marco Campione, coadiuvato dai responsabili dei diversi settori della struttura. Un momento di confronto con i vertici dell’azienda, che gestisce il servizio in virtù della presa in carico della rete idrica avvenuta nel corso della passata amministrazione, dettata da una precisa contingenza.
“L’esigenza di metterci attorno ad un tavolo – spiega il sindaco – è nata a seguito dei ritardi registrati nell’erogazione idrica in diverse zone del territorio comunale, causati, secondo il gestore, da guasti concomitanti con un’occlusione da corpo estraneo della condotta di adduzione. Problemi comunque già risolti: così da ripristinare, nei tempi tecnici strettamente necessari, l’ordinaria distribuzione”.
Ma gli incontri intercorsi, al di là della contingenza, seppur rilevante, sono serviti ad affrontare nel loro complesso le questioni relative alla gestione del servizio. E i risultati ottenuti sono parecchi e significativi.
“In particolare – afferma il sindaco – è stata convenuta l’apertura, in un locale messo a disposizione dal Comune, di uno sportello per l’utenza, deve poter stipulare contatti ed effettuare segnalazioni, e concordata l’immediata voltura dei contatori ENEL, ancora intestati al Comune, in capo alla società “Girgenti Acque” avviando così un percorso finalizzato alla definizione dei reciproci sospesi economici. Ed ancora – aggiunge Giacomo Di Benedetto – l’azienda comunicherà, mensilmente, agli uffici comunali i risultati delle analisi effettuate sulle acque reflue del depuratore. Ci è stato pure promesso che verranno rapidamente conclusi, nel centro urbano, i lavori di sistemazione e messa in sicurezza dei tombini del sistema idrico, e avviata nelle scuole, a cura della società, una campagna di formazione ed informazione per la tutela dell’ambiente e per il risparmio idrico”.
Girgenti Acque ha poi annunciato che, nei prossimi mesi, procederà, come d’obbligo e secondo il contratto stipulato con l’ATO, all’istallazione di contatori presso tutte le utenze sia a Raffadali che in altri paesi della provincia. “In questo senso, come Amministrazione abbiamo preteso che tale operazione, qualora risultasse inevitabile – precisa il sindaco – sia preceduta da una capillare informazione sui costi del servizio, sulla possibilità di risparmio idrico e sugli accorgimenti da mettere in atto per limitare gli aumenti a carico delle utenze. L’installazione dei contatori, ci è stato assicurato dall’azienda, comporterà una sensibile diminuzione dei tempi di attesa nei turni di erogazione”.
Il Comune di Raffadali ha chiesto la sospensione dell’erogazione presso la fontana della “Villa Saetta e Livatino”, a causa degli insostenibili ed esorbitanti costi per le casse pubbliche. Ma, in tempi brevi, sarà aperto un nuovo punto di erogazione, a pagamento, gestito in collaborazione tra il Comune e “Girgenti Acque”.
“Girgenti Acque ha accettato la nostra proposta – sottolinea il sindaco – soggetta al parere dell’ ATO idrico, di inserire nel POT la realizzazione della rete fognaria in contrada “Vanchitello” e nelle contrade dell’area compresa tra la “Casa di Riposo” e via Pisa. Un ulteriore investimento è previsto nel POT per la rete idrica comunale. Girgenti Acque si è inoltre impegnata – fa sapere il sindaco – sia ad attivare la, già realizzata, condotta fognaria di contrada “Sgarano” sia ad effettuare una manutenzione straordinaria della condotta di adduzione al depuratore”.
Su richiesta del Comune, la società ha assunto infine l’onere di provvedere alla riqualificazione, con adeguato arredo urbano, dell’antica fontana del Voltano.
“In tale ambito – dice Giacomo Di Benedetto – sarà collocata una “casa dell’acqua” che, attraverso moderni e specifici trattamenti, fornirà a tutti i cittadini di Raffadali “acqua da tavola”. L’intervento di sistemazione dell’intera area del Voltano sarà realizzato raccogliendo idee e proposte, provenienti da quanti, tecnici, artisti e progettisti locali, vorranno dare il loro contributo al miglioramento del decoro urbano del nostro paese. Nelle prossime settimane – conclude il sindaco – si comincerà concretamente ad operare per la realizzazione degli impegni assunti”.