Emigrazione, il giornalista Riccardo Iacona ad Aragona

Dopo l’articolo pubblicato sul quotidiano “La Repubblica” il 23 aprile 2013, concernente la massiccia emigrazione da Aragona da parte delle fasce più giovani, Riccardo Iacona, il famoso giornalista della trasmissione “ presa diretta” è venuto nel paese agrigentino per fotografare un quadro autentico di quella che la situazione del paese e soprattutto per cercare di capire perché i giovani aragonesi se ne sono andati, cosa hanno trovato altrove e se le loro aspettative alla partenza sono state deluse o soddisfatte.
Diverse sono state le testimonianze raccolte nelle quali si evince che la crisi – questo informe e onnipresente vaso di pandora dell’Occidente – è ovunque e sembra, non c’è fuga che tenga.
Da queste è emersa un’immagine del Sud e nel caso specifico di Aragona sconfortante.
Il lavoro è il motivo determinante della fuga giovanile, anche se non va trascurato il fattore “ambizione” – quella valorizzazione delle proprie capacità che va oltre la logica del lavorare per vivere, iscrivendosi a pieno titolo nel desiderio di un salto di qualità nella propria vita; muovendo dalla consapevolezza, nuda e cruda, che la Sicilia non è la sede migliore per farlo.
Testimonianze che dicono molto e parole che, arrivano dritte al cuore della piaga – dove le difficoltà economiche si coniugano con disoccupazione, in un mix deleterio che è poi la molla dell’emigrazione.