Precari comunali, stabilizzazione “bloccata”: sindacati convocano assemblea

Le organizzazioni sindacali CGIL FP, UIL e Sil.Pol. hanno indetto una assemblea del personale precario del Comune di Agrigento per giorno 1 febbraio 2019 dalle ore 11.00 alle ore 13.00.

All’ordine del giorno la mancanza di un serio progetto di stabilizzazione del personale precario che da oltre vent’anni garantisce servizi essenziali alla collettività agrigentina.

Dopo un primo accordo sindacale con la passata amministrazione che ha consentito la stabilizzazione di n. 32  lavoratori, il processo si è bloccato adducendo quale motivazione la difficoltà economica dell’Ente.

I sindacati evidenziano che con la recente  normativa regionale e nazionale la quale prevede la trasformazione dei contratti  da tempo determinato  in contratti a tempo indeterminato, con copertura finanziaria a carico  della Regione Sicilia,  il Comune di Agrigento non si è tuttora attivato  per avviare  le procedure per la trasformazione di questi contratti e, cosa altrettanto grave riteniamo che non si voglia approfittare della opportunità normativa che garantirebbe stabilità nella erogazione dei servizi ai cittadini e tranquillità ai lavoratori mettendo a rischio sia l’occupazione che l’erogazione dei servizi considerato che le suddette norme non garantiscono il trasferimento delle risorse economiche a quei comuni inadempienti.

Non è un caso che Agrigento sia rimasta tra i pochi comuni siciliani   che si trovano in questa imbarazzante situazione.