Il Kiwanis entra nelle scuole per parlare di cyberbullismo

Il giorno 19 maggio mattina, presso il Secondo Circolo Don Bosco di Canicattì, si è svolto il secondo di una serie di incontri con gli alunni, organizzati dalla Divisione 6 Sicilia del Kiwanis Distretto Italia San Marino, con la collaborazione dei club Canicattì e Parnaso, per parlare di cyberbullismo e di reati informatici.

Dopo il saluto della Dirigente Scolastica Dott.ssa Giuseppina Cartella e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Dott.ssa Chiara Farruggio, il Luogotenente Governatore della Divisione 6 Sicilia, Prof.ssa Rosalba Fiduccia, ha illustrato brevemente la mission del Kiwanis, che, presente in tutto il mondo, da cento anni opera a favore della comunità e in particolare dei bambini. Ha quindi spiegato il motivo dell’incontro: sensibilizzare ad un uso responsabile delle nuove tecnologie, oggi tanto utili, e informare sulle insidie che però possono nascondere.

Subito dopo è intervenuto Don Ignazio Nicosia, socio onorario del Kiwanis Club Canicattì, che si è rivolto ai ragazzi con parole toccanti e affettuose, invitandoli a stare in guardia dai pericoli che si possono incontrare sulla rete e a confidarsi con i genitori e con gli insegnanti.

E’ seguita la relazione della Dott.ssa Maria Pontillo, Sostituto Commissario della Polizia di Stato di Canicattì, che con parole semplici e chiare e con il sussidio di slides ha illustrato l’argomento in tutti i suoi aspetti e ha invitato gli alunni a non fornire foto e dati personali e della propria famiglia a sconosciuti e soprattutto a non accettare proposte di incontri.

Ha concluso i lavori l’Immediato Past Governatore del Distretto Italia San Marino Dott.Elio Garozzo, responsabile nazionale del service contro il cyberbullismo, che ha sollecitato gli alunni a raccontare qualche loro esperienza. Ancora una volta il connubio Scuola/Kiwanis ha avuto un riscontro positivo e gli alunni attenti e interessati hanno partecipato attivamente con interventi e domande.