Atletica, Giusi Parolino si allenerà allo stadio Esseneto

Giusi Parolino si allenerà allo Stadio Esseneto. Grazie alla disponibilità del presidente dell’Akragas, Silvio Alessi, e all’assessore allo Sport, Giovanni Amico che ha incontrato la campionessa per concordare orari e giorni di allenamento, la giavellottista avrà finalmente un campo di allenamento sicuro.

Il Presidente Silvio Alessi e lo staff tecnico della S.S. Akragas, avendo saputo dei problemi legati alla mancanza di un posto dove allenarsi della Parolino hanno espresso parare favorevole affinché la giavellottista potesse allenarsi alternandosi con loro durante la preparazione.

atleticIn modo particolare Alessi ha manifestato grande disponibilità nei confronti dell’atleta mettendo a disposizione tutto ciò che è necessario per agevolarla nei suoi allenamenti.
L’Assessore Amico si è dimostrato immediatamente favorevole alla proposta dell’Akragas di accogliere all’esseneto la Parolino e pertanto ha deciso di incontrare la campionessa per stabilire i dettagli.

“Oggi 21 maggio 2016 ho messo fine ai miei disagi perché finalmente ho potuto effettuare il mio primo allenamento allo stadio. Considero questo momento una svolta importante per tutti e sono davvero contenta per questo traguardo – dichiara l’atleta a fine training – Al campo ho trovato un ambiente familiare e attento, dove potermi preparare con tranquillità grazie ai custodi e il personale che sono estremamente gentili e disponibili. Sembra assurdo ma quasi non riesco a credere che finalmente ho un posto idoneo dove potermi allenare senza pericoli. Ringrazio – continua – l’amministrazione comunale e l’assessore Amico per aver approvato e autorizzato il mio accesso nel campo e in particolar modo voglio esprimere la mia immensa riconoscenza a Silvio Alessi per aver messo fine alle mie pene.
Un grazie particolare va a Dario Scozzari, Ciccio Nobile e agli addetti dell’Esseneto per avermi accolta con così tanto affetto dimostrando solidarietà e amore per l’intero mondo dello sport. Certo, non avere una vera pedana è comunque una penalità, ma passare dalla sabbia e dal cemento all’erbetta del campo è stato un grandissimo passo avanti.
Mi ha fatto molto piacere incontrare l’Assessore Amico – conclude – perché durante il nostro incontro cortese e disteso abbiamo parlato anche di programmi futuri da sviluppare nel nostro territorio. Con entusiasmo ha accolto i miei progetti di organizzare ad Agrigento per il 2017 eventi sportivi nazionali che possano coinvolgere atleti, appassionati e sportivi di tutte le età e di tutte le discipline”.