Akragas-Catanzaro, post gara. Le interviste in sala stampa

Erra, allenatore del Ccatanzaro
Erra, allenatore del Ccatanzaro

Post gara piuttosto sereno in sala stampa dopo il fischio finale di Akragas-Catanzaro. Il primo a presentarsi ai giornalisti è Alessandro Erra, tecnico del Catanzaro: “Sono contento della prestazione dei miei giocatori. Non so dire se abbia vinto la squadra più forte. Posso dire che abbiamo dimostrato di avere un bel settore giovanile”.

Soddisfatto Legrottaglie: “Siamo riusciti a vincere senza soffrire e stancarci molto” ha detto il mister, che ha anche puntato il dito contro chi in settimana, in special modo sui social, era stato molto critico nei confronti della squadra, della società e dell’allenatore.

“Chi critica questa squadra – ha detto Legrottaglie – deve farlo a livello costruttivo, oppure conoscendo bene la situazione. Abbiamo fuori otto giocatori, quelli che ho devo farli giocare sempre ed a loro chiedo il massimo. Io – dice Legrottaglie – difenderò sempre la mia squadra, chi la critica forse avrebbe voglia di trovarsi al mio posto o al posto di qualche altro. Difenderò sempre la dirigenza e  la squadra, non vorrò che nessuno parli male di tutto ciò che mi circonda. Difenderò anche i giornalisti; se qualcuno parla male della stampa, sì, difenderò anche gli organi di stampa. Non accuserò mai nessuno in pubblico, se dovessi farlo lo farò in privato, facendo notare magari l’errore. I fischi di oggi? Pochi ma buoni. Questi ragazzi hanno bisogno di stimoli, non di fischi. La vittoria di oggi? E’ stata la partita che mi aspettavo. Ci aspetta una sfida importante in campionato ed ho sperato che nessuno si facesse male, perchè siamo contati”.

Intanto arrivano brutte notizie dall’infermeria. Ci si aspettava il rientro di Scrugli che, a detta dell’allenatore, soffre di un problema al ginocchio che potrebbe interessare i legamenti. Saranno gli esami a dire qualcosa sui tempi e possibilità di recupero. E’ chiaro che se la diagnosi dovesse essere confermata, il giocatore rischierebbe un lungo stop. Durante l’incontro, Salvatore Aloi ha riportato un taglio al gomito suturato con otto punti. L’avversario contro cui si è scontrato ha invece perso un dente.

Chiuso il capitolo “Coppa Italia”, che si riaprirà contro il Lecce, l’Akragas tornerà ad allenarsi in vista della trasferta di Martina Franca.
Legrottaglie dovrà fare i conti con numerosi indisponibili. Mancheranno gli squalificati Capuano e Zibert mentre dovrebbero recuperare Vicente e Lovric.
Importante la prestazione odierna di Savanarola: “Era importante che giocasse oggi – ha spiegato il mister – perché deve recuperare il minutaglie”.