All’Aquaselz “La civiltà dei bambini” di Margherita Rimi

La copertina del libro di Margherita Rimi
La copertina del libro di Margherita Rimi

Giovedì 16 luglio, alle ore 18.30, nei locali dell’Aquaselz di San Leone, avrà luogo la presentazione del testo “La civiltà dei bambini – 11 poesie inedite e un’intervista” della poetessa Margherita Rimi, medico e neuropsichiatra infantile. Nel corso dell’evento, organizzato dall’Associazione culturale Ciak Donna di Agrigento, interverranno la Prof.ssa Angela Megna – Presidente della predetta Associazione, il Dott. Antonio Vetro – Responsabile del Dipartimento di Sanità mentale e neuropsichiatria infantile di Agrigento e il Prof. Gaspare Agnello.

L’incontro sarà moderato dalla Prof.ssa Margherita Biondo e i brani saranno letti da Giusi Carreca. Il volume, curato da Alessandro Viti ed edito dalla Libreria Ticinum Editore, scaturisce da un evento organizzato a Forte dei Marmi dal Centro di Studi Europei “Sirio Giannini” in merito alla presentazione del testo poetico “Era farsi”, autoantologia scritta dalla Rimi tra il 1974 e il 2011 con prefazione di Daniela Marcheschi. Un testo da cui emerge il compenetrarsi del sapere scientifico (medico, neuropsichiatrico, psicologico) e la pratica con i bambini, spesso abusati e con problemi di grave disagio. Un volume di poesia con un linguaggio veritativo raffinato ed essenziale che tiene conto di molteplici impasti linguistici e traiettorie culturali e dove i disagi infantili emergono, tuttavia, con delicatezza.

L’autrice presenta i bambini segnati da storie di violenza come libri chiusi che restano tali perché “i grandi hanno grandissimo da fare” o che spezzano le parole in sillabe forse per non ricordare quanto subito. Si sottolinea che Margherita Rimi pur se nata a Prizzi (PA) risiede in provincia di Agrigento. E’ poetessa, medico e neuropsichiatra infantile. Si dedica da anni ad un’intensa attività di prima linea per la cura e la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza adoprandosi in particolare contro le violenze e gli abusi sui minori e a favore dei bambini portatori di handicap. Fa parte della redazione della rivista «Quaderni di Arenaria ». Collabora alle attività della Fondazione Antonio Presti-Fiumara d’Arte – La Piramide e alle seguenti riviste italiane di poesia: «L’Immaginazione», «Poesia», «Il segnale», «La mosca», «Quaderni di Arenaria».

Tra i suoi libri di poesia: Per non inventarmi, con prefazione di Marilena Renda (Castelvetrano-Palermo Kepos, 2002), La cura degli assenti, con prefazione di Maurizio Cucchi (Falloppio, LietoColle, 2007), Era farsi, Autoantologia 1974-2011, con prefazione di Daniela Marcheschi (Marsilio, 2012) che ha ottenuto, tra gli altri, il premio Laurentum 2012 per l’opera edita. La presentazione del testo “La civiltà dei bambini” costituisce un significativo momento di incontro con l’autrice nel corso del quale sarà possibile gustare i versi della Rimi e riflettere sulla condizione dei bambini in un momento in cui il ruolo dell’infanzia va necessariamente rivalutato e rinsaldato. Si invita, pertanto, la cittadinanza ad intervenire.