Domenica prossima 8 giugno si inaugura la ferrovia turistica dei Templi

Dopo 2 anni di chiusura totale, la Fondazione Ferrovie dello Stato ha proceduto alla riattivazione della linea ferroviaria Agrigento bassa – Porto Empedocle, ribattezzata la “Ferrovie dei Templi”, promossa a ferrovia turistica insieme ad altre tre linee italiane, sottoutilizzate o dismesse.

“Per il nostro territorio – dice l’Assessore ai Beni culturali Maurizio Masone – si tratta di un risultato importante, considerato che la linea rappresenterà una attrattiva non indifferente per i turisti e le comitive in transito nella valle dei templi”.

Domenica prossima, 8 giugno, arriverà il primo treno inaugurale della ferrovia turistica e l’iniziativa sarà realizzata con materiale storico appartenente alle Ferrovie dello Stato.

Lo stesso Assessore Masone sarà a bordo del treno dove avrà modo di
discutere con il direttore della Fondazione FS Italiane, Ing. Luigi Cantamessa, la definizione di un calendario specifico di eventi ferroviari a carattere storico, con lo scopo di incrementare i flussi turistici tra Agrigento, il suo centro storico e la Valle dei Templi.

Il treno storico della valle dei templi partirà domenica 8 giugno alle ore 11.15 dalla stazione di Agrigento Bassa, fermerà a Vulcano e poi giungerà a Porto Empedocle C.le, stazione storica gestita dall’Associazione Ferrovie Kaos, che collabora con le Ferrovie dello Stato nello sviluppo dei progetti di rilancio turistico delle vie ferroviarie.