Curia agrigentina, ecco i nuovi incarichi foranei

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che mons.Francesco Montenegro, ha indirizzato ai Presbiteri, Religiosi/e e Fedeli Laici della Chiesa Agrigentina con la quale rende noti i nomi dei Vicari Foranei che sono stati confermati e dei nuovi che sono stati chiamati a svolgere questo servizio di comunione e di collaborazione al ministero episcopale.

Ai Presbiteri, Religiosi/e e Fedeli Laici della Chiesa Agrigentina

Dopo le consultazioni di tutti i presbiteri e i religiosi che prestano il loro servizio nelle varie parrocchie della nostra Diocesi, dopo attento e oculato discernimento, Vi rendo noti i nomi dei Vicari Foranei che sono stati confermati e dei nuovi che sono stati chiamati a svolgere questo prezioso servizio di comunione e di collaborazione al ministero episcopale.

Questi i nomi dei quindici Vicari Foranei:
1) Vicariato di Agrigento – don Rino Lauricella
2) Vicariato di Favara – don Giuseppe D’Oriente
3) Vicariato di Raffadali – don Calogero Morgante
4) Vicariato di Porto Empedocle – don Leo Argento
5) Vicariato di Licata – don Gerlando Montana Lampo
6) Vicariato di Lampedusa – don Domenico Zambito
7) Vicariato di Palma Montechiaro – don Luigi Lo Mascolo
8) Vicariato di Canicattì – don Giuseppe Argento
9) Vicariato di Racalmuto – don Giuseppe Costanza
10) Vicariato di Ravanusa – don Angelo Burgio
11) Vicariato di Alessandria della Rocca – don Giuseppe Mario Carbone
12) Vicariato di Cammarata – don Giuseppe Alotto
13) Vicariato di Ribera – don Giuseppe Marciante
14) Vicariato di Sciacca – don Stefano Nastasi
15) Vicariato di Santa Margherita – don Filippo Barbera

Queste nuove nomine sono per me l’occasione per esprimere viva gratitudine ai Vicari Foranei uscenti, don Liborio Russotto, don Giovanni Mangiapane, don Vincenzo Faragone, don Giuseppe Livatino, don Gaetano Vizzi, don Diego Martorana, don Giuseppe Privitera per il loro generoso servizio svolto per la nostra comunità diocesana.
Ringrazio i nuovi Vicari Foranei per avere accettato prontamente il mio invito e per il servizio che con dedizione ed amore, in collaborazione col mio ministero episcopale, vorranno prestare per il bene della Chiesa agrigentina.
Chiedo a ciascuno di saper tessere rapporti di comunione e fraternità, favorendo la comunicazione, promuovendo e coordinando la pastorale comunitaria del Vicariato, animando e sostenendo la vita cristiana e sacerdotale dei presbiteri, promuovendo la formazione e la corresponsabilità, facendomi conoscere con serenità le ricchezze e le povertà delle comunità del proprio vicariato.

Auguro ai Nuovi Vicari Foranei di vivere la gioia del servizio, sostenendo con saggezza, serenità ed equilibrio le comunità del Vicariato incoraggiandone lo spirito di comunione e l’apertura missionaria.
La Beata Vergine Maria, Madre della Chiesa e Regina degli Apostoli e i nostri santi patroni sostengano con la loro intercessione il loro ministero.