Don Ignazio Nicosia socio onorario del Kiwanis Club Canicattì

Nel corso della conviviale di Pasqua, che si è svolta presso il ristorante “Zaliclò”, il Kiwanis Club Canicattì, presieduto da Mariapia Dalacchi, si è arricchito di un nuovo socio onorario, Don Ignazio Nicosia, giovane sacerdote canicattinese, da anni impegnato in opere assistenziali per bambini, anziani e altri soggetti deboli. Laureatosi in Sacra Teologia e specializzatosi in Teologia Morale, è stato Presidente regionale della Gioventù Vincenziana e con i gruppi vincenziani ha fondato una missione in Albania e la parrocchia Cristo Risorto, affidata oggi a cinque suore palermitane. Missionario in Africa, ha fatto costruire pozzi e una scuola.
Ha fondato l’Associazione Mani Unite per la Vita Onlus e nel 2011 la Casa Protetta denominata “Maria Regina Della Pace e Gesù Bambino di Praga”, una struttura all’avanguardia, sita a Canicattì, in via Dandolo, che accoglie persone afflitte da vari tipi di disabilità.
Don Ignazio, che è stato presentato dal socio kiwaniano Giuseppe Messina, si è ritenuto felice di tornare a far parte del Kiwanis, i cui ideali erano stati da lui condivisi, quando faceva parte del Kiwanis Junior; ha quindi parlato con soddisfazione di quanto ha realizzato finora con la sua tenacia e dei suoi numerosi e ambiziosi progetti per il futuro e alla fine ha rivolto ai presenti un messaggio augurale di pace e di amore.
La serata si è conclusa con la vendita di uova pasquali per sostenere il service mondiale Eliminate, che il Kiwanis conduce insieme all’Unicef per debellare il tetano materno e neonatale.