Apprendistato, la CNA promuove un dibattito

Un momento di studio e di confronto su tutte le novità riguardanti l’apprendistato. L’incontro, promosso dalla CNA, Associazione Provinciale di Agrigento, in collaborazione con l’Ordine dei Consulenti del Lavoro e la Direzione Territoriale del Lavoro, si terrà il 22 marzo presso la sede dell’Ispettorato del Lavoro al viale Leonardo Sciascia al Villaggio Mosè.
“Si tratta di una iniziativa importante – spiegano il presidente e il segretario della Cna di Agrigento, Domenico Randisi e Piero Giglione – per favorire la conoscenza del contratto di apprendistato per un maggior e miglior utilizzo da parte delle imprese e dei giovani e facilitare l’accesso al mondo del lavoro. Con questi obiettivi la CNA – aggiungono – ha messo in cantiere la realizzazione di questo convegno. Sperimentare la formazione non più solo come “obbligo” ma soprattutto come “opportunità” è la finalità di fondo di tutto il lavoro della CNA per l’apprendistato, specie nel periodo di crisi lavorativa e occupazionale che stiamo vivendo dove, per competere, occorre essere competenti”.
I lavori si apriranno alle ore 9,30 con l’introduzione del presidente provinciale dei Cna, Domenico Randisi, e con una serie di saluti, tra cui quello del segretario regionale della Cna, Mario Filippello.
Poi via con le relazioni. Il primo intervento sarà quello di Mario Manzo, presidente f.f. Commissione Certificazione Contratti e Arbitrato D.T.L Agrigento, che si soffermerà sul tema “Il nuovo testo unico sull’apprendistato”. A seguire si parlerà di “Sicurezza e apprendistato”: lo farà Giuseppe Calè, ispettore del lavoro. Maria Dalli Cardillo, consulente del lavoro, tratterà invece la questione relativa ai “Nuovi interpelli dell’apprendistato”, mentre Giuseppe Bartolomeo, referente Territoriale Italia Lavoro, illustrerà il “Progetto Amva”.
Concluderà i lavori, puntando i riflettori su “Il Modello di Servizio Formativo di CNA Associazione di Agrigento”, Francesca Putrone, responsabile Servizi CNA.