Una zattera d’opere d’arte da Atene per Agrigento 2020

Una zattera d’opere d’arte “viaggerà’” dalla Grecia ad Agrigento nel 2020 per le Celebrazioni dei 2600 anni dalla fondazione della città. Domenica prossima, 3 marzo, ad Atene, nell’atrio del Centro Culturale Melina, è in programma l’evento “La Zattera di Ulisse”. Nell’ambito della manifestazione “L’Italia incontra la Grecia” – organizzata da O.P.A.N.D.A. Ente per la Cultura, lo Sport e la Gioventù del Comune di Atene , l’Istituto Italiano di Cultura di Atene e il Comites Grecia col patrocinio dell’Ambasciata italiana ad Atene – alcuni artisti greci ed italiani, in collaborazione con S.E.P.I., l’Associazione degli studenti greci laureati in Italia, costruiranno una zattera che “viaggerà’” da Atene ad Agrigento, dove nel 2020 si celebreranno i 2600 anni della fondazione della città da parte di coloni greci.Richiamandosi al viaggio del mitico eroe greco verso l’Italia si darà vita ad un simbolico legame tra le due città.  Artisti di varie espressioni, ognuno con il modo a loro più congeniale, collaboreranno alla costruzione delle varie parti della zattera per un tutt’uno assemblato pronto ad un viaggio dalla Grecia alla Magna Grecia. L’idea e’ quella di una zattera di “salvataggio” della nostra cultura, che parte dalle origini elleniche e raggiunge la Magna Grecia. <<Siamo grati di quest’iniziativa, che scaturisce da una serie di contatti instaurati con Atene sin dallo scorso anno – sottolinea il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto -; entro la fine della prossima estate un protocollo di collaborazione, sottoscritto tra i Comuni di Agrigento e di Atene, il Comites e altri enti, sancirà la partecipazione della capitale greca alle celebrazioni del 2020. Agrigento anche in Grecia rappresenta un luogo di fascino e di grande interesse culturale. Abbiamo condiviso la volontà di creare una stabile relazione di amicizia tra le rispettive cittadinanze dei due Comuni e di promuovere scambi di esperienze e conoscenze finalizzate allo sviluppo culturale e economico delle rispettive realtà territoriali. Daremo vita a una stabile relazione di amicizia e di collaborazione tra le due città allo scopo di sviluppare alcuni progetti d’interesse comune anche oltre la scadenza del 2020. Le radici storiche, l’affinità culturale e la vicinanza geografica favoriscono l’intesa per attività di alto valore culturale finalizzate allo scambio di iniziative e di buone prassi e allo sviluppo socio-culturale e turistico>>  <<Il Comites Grecia – afferma la presidente Luisiana Ferrante – continua a perseguire alcuni dei suoi principali obiettivi: sostenere e promuovere iniziative che favoriscono l’unione tra i nostri due Paesi all’insegna della condivisione dei principali valori umani: amicizia, cultura, solidarietà. Tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione di questo nuovo evento, hanno collaborato con l’intento di risospingere sul Mediteraneo, mare che unisce i nostri due Paesi, una “zattera” che realizzeremo anche materialmente. Oggi, come nell’antica Odissea, questa navigazione si presenta carica di significati simbolici e in particolare ci auguriamo che essa possa contribuire anche allo sviluppo socio culturale ed economico delle nostre due rispettive realtà Con lo sguardo rivolto soprattutto ai giovani, l’ incontro da noi promosso intende, nel suo piccolo, sottolineare ancora una volta, l’enorme contributo dato dalle due civiltà, quella greca e quella latina, alla storia dell’umanità. >> 
Per gli organizzatori è ferma convinzione che cultura e conoscenza siano il principale antidoto ai mali della società. E’ quindi doveroso fare tutto il possibile perché il patrimonio culturale dei nostri Paesi raggiunga le nuove generazioni e permetta loro di  acquisire lo spirito critico necessario a  leggere le complessità del mondo moderno. <<Speriamo che questo evento possa essere un contributo in tal senso, perché in esso abbiamo cercato di raccogliere e rilanciare la fondamentale lezione del pensiero e della cultura classica>> conclude Luisiana Ferrante