Record di iscrizioni al Liceo “Politi” di Agrigento

Con circa 350 nuovi iscritti per l’anno scolastico 2019/20, il Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “Politi” di Agrigento si conferma l’Istituto superiore più scelto nella città capoluogo e, probabilmente, nell’intera provincia, anche se i dati ufficiali verranno diramati solo tra qualche giorno.

A conferma di un trend nazionale che continua a premiare i licei (55,3% degli iscritti), e gli scientifici in particolare, quello del “Politi” è anche un record assoluto che supera, persino, i numeri entusiasmanti dello scorso anno.

 L’ Istituto, del resto, ormai da anni registra un sempre più largo apprezzamento ed una crescente fiducia delle famiglie, grazie certamente  alla ricca offerta formativa che, all’interno dei due indirizzi, propone anche  l’opzione Scienze Applicate e quella Economico Sociale, percorsi di studio  adeguati alle esigenze di una società in continuo e rapido cambiamento,  che richiede  competenze digitali e sociali, oltre che la padronanza di più lingue straniere.

 Ad entusiasmare, però, sono anche i risultati  degli ex studenti del Politi, che non deludono in nessun ambito di studi universitari.

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Assunta Accurso Tagano, non esita ad esprimere grande soddisfazione per un  successo che premia l’impegno, la competenza e la professionalità di docenti, personale amministrativo e collaboratori scolastici. Un’ulteriore sfida a tenere fede agli impegni presi: percorsi formativi di qualità che valorizzino, anche attraverso curricoli personalizzati, le inclinazioni e le attitudini di ciascuno studente, per garantirne il successo formativo.

 Sono infatti numerose  le iniziative curricolari ed extracurricolari proposte,  tra le quali spiccano il potenziamento delle discipline scientifico-matematiche, anche in previsione del superamento dei test universitari, e le attività di potenziamento della lingua inglese con docenti madrelingua, per lo sviluppo di competenze linguistiche, certificate dalla Cambrige University, spendibili sia nel mondo del lavoro che nei percorsi universitari.

Un successo decretato anche dall’attenzione che la scuola dedica  alle discipline umanistiche  e, in particolare, al Latino. In una fase storica in cui  la forte valenza formativa di questo insegnamento nei percorsi di studio, rischia di venire meno, l’Istituto ha attivato un corso extracurricolare finalizzato al conseguimento della Certificazione delle competenze in Lingua Latina (CLL), oggi valorizzate dalle imprese nei curricula, in quanto rivelatrici di capacità organizzativa e di gestione del lavoro.

Una formula vincente, insomma, quella del Liceo “Politi”, oramai vero polo d’eccellenza nella formazione secondaria di secondo grado.