Aragona, bagno di folla per il primo comizio di Peppe Pendolino

Piazza Umberto I gremita di gente per il primo comizio di Peppe Pendolino.
Un bagno di folla che è accorso a sentire il programma del candidato sindaco e della sua squadra. Una squadra giovane e motivata, che con determinazione vuole dire “basta” ad un sistema che non condivide e non accetta più.
Nel comizio, sono state affrontate diversi temi legati tutti alla sostenibilità della qualità della vita del cittadino, che Pendolino vede come protagonista assoluto della vita politica, parlando di ricomposizione urbanistica del centro storico e del rilancio delle attività commerciali e imprenditoriali, di mensa scolastica, di sociale e di strutture sportive.
Uno dei temi centrali, è stato inoltre quello dei loculi cimiteriali. Un argomento particolarmente sentito della cittadinanza aragonese. Molti anziani, infatti aspettano da tempo che il Comune assegni loro un posto “per riposare in pace”.
Un loculo. Semplicemente un loculo, che tra l’altro, hanno già pagato fior di quattrini e che di fatto non è stato loro ancora assegnato.
In buona sintesi si è discusso con grinta e passione politica del progetto che si vuole portare avanti, delle cose da fare nel breve e medio periodo, che possano dare concretezza ad una città abbondata a se stessa.
“Voglio in primo luogo manifestare la mia gratitudine – commenta Peppe Pendolino – a quanti, amici e semplici conoscenti, hanno con determinazione ed entusiasmo proposto e sostenuto la mia candidatura”.

“Oggi sono qui a chiedervi di affidare a me ed agli amici che con me collaborano il grande onore di amministrare questa comunità nel prossimo quadriennio”.
“Una comunità che amo e per la quale mi voglio spendermi. Il mio solo ed unico obiettivo è fare il bene della nostra città. Voglio essere il sindaco della gente e per la gente”.