Il Festival “I bambini del mondo” ottiene alto patronato dell’Unesco

La commissione italiana dell’Unesco ha decretato la concessione dell’alto patronato al festival internazionale “I bambini del mondo”.
Il riconoscimento è stato assegnato perché ritenuto “evento di alto profilo culturale ed importante occasione di promozione dei valori di pace e fratellanza fra le varie generazioni”.

L’Unicef, ogni anno, nomina i bambini partecipanti al festival piccoli ambasciatori di pace nel mondo.
“Abbiamo accolto con vivo apprezzamento la scelta dell’Unesco di avere colto il significato storico e sostanziale insito nella manifestazione – hanno detto il presidente del festival Giovanni Di Maida e quello dell’Aifa Luca Criscenzo – . La manifestazione è testimonianza costante di concordia ed integrazione dei popoli fin da giovanissimi. Il riconoscimento dell’Unesco è anche un riconoscimento alla città e ai suoi bambini “.

Il festival giunto alla diciassettesima edizione anche quest’anno come ormai da tradizione, aprirà la 72esima edizione del mandorlo in fiore. Venerdì 4 febbraio il direttore del Parco archeologico, Giuseppe Parello, il commissario Bennardo Campo e il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, illustreranno il programma del Mandorlo in fiore con i dettagli anche del 17esimo festival “I Bambini del mondo”.