Libreria di Agrigento aiuta un quartiere di Milano

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso” diceva Daniel Pennac. Questa frase mai più azzeccata per l’Associazione EQUI-LIBRI IN CORVETTO. Associazione promossa da 12 residenti-lettori che si sono rimboccate le maniche per non fare morire la voglia di leggere in un quartiere milanese, Corvetto, dove per più volte le librerie lo hanno sedotto e abbandonato.

“La nostra missione è riportare i libri a Corvetto, far si che ci sia un presidio culturale” dicono i fondatori dell’Associazione.
“Per fare questo abbiamo trovato un libraio di Agrigento che ci rifornisce e ci aiuta nel trovare i titoli richiesti anche per le presentazioni con  gli autori” continuano dall’Associazione.
La libreria IL MERCANTE DI LIBRI di Agrigento, come detto, li sta aiutando in questo inizio.
alessandro accurso
Alessandro Accurso, titolare della libreria “Il Mercante di Libri”

“Tutto ha avuto inizio da una telefonata con un amico di vecchia data, agrigentino ma residente nel quartiere di Corvetto in Milano – dice Alessandro Accurso Tagano titolare della libreria-. Mi raccontò le varie vicissitudini del quartiere e della loro voglia di non far morire la cultura, la lettura in quel quartiere periferico. Così è iniziata questa collaborazione tra la mia piccola libreria indipendente di Agrigento e un quartiere di Milano. Certo è strano e curioso che il profondo sud aiuti il nord ma la cultura non ha confini” conclude Accurso Tagano, che è anche coordinatore regione Sicilia del S.I.L.

Molti appuntamenti ci saranno nei prossimi giorni e nelle prossime settimane tutte in piena armonia tra Corvetto e Agrigento.