Carlisi, nessuna risposta al “question time”: “Mancanza di rispetto verso la città e gettoni sprecati”

Il Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Marcella Carlisi invia una nota stampa in merito alla seduta consiliare di “question time” svoltasi ieri sera martedì 5 aprile 2016.

Il Consigliere Carlisi afferma che in relazione al “question time” di ieri, ancora una volta l’Amministrazione comunale, non ha dato risposte alle domande poste dalla stessa Carlisi; quesiti che si riferivano ad argomenti più volte portati in aula e che non avevano ricevuto mai risposte esaustive.

La Presidenza del Consiglio, come sottolinea il Consigliere Carlisi, sottopone i quesiti alla Giunta Comunale, in tempi brevi, ancor prima di quanto lo stesso regolamento comunale prevede, eppure da parte dell’Amministrazione non è pervenuta alcuna risposta esaustiva ai tanti quesiti posti dalla stessa Consigliere, al fine di dare risposte ai cittadini, come quelli che riguardano i mercatini di Natale, le antenne ricetrasmittenti istallate nel territorio comunale, il regolamento sugli scavi nelle strade e tanti altri argomenti di interesse per la città.

Gli Assessori comunali, ricorda la Carlisi, sono comunque responsabili delle risposte che pronunciano in aula consiliare e, dalla “performance” di ieri – continua il Consigliere 5 Stelle – verrebbe da pensare che le risposte tecniche date, arrivino agli Assessori, dagli uffici competenti, “last minute”, tanto che vengono lette senza che gli stessi Assessori si rendano conto che quanto pronunciato non costituisce una efficace risposta ai quesiti posti.

Tale atteggiamento, il Consigliere Carlisi lo reputa una mancanza di rispetto verso la città, verso i cittadini e verso i Consiglieri che erano presenti in aula per ascoltare delle vere risposte alle domande sottoposte all’Amministrazione comunale, nell’interesse di una corretta informazione verso gli elettori.

“Nulla di fatto, dice Carlisi, ieri in Aula Consiliare. Tempo e gettoni di presenza sprecati”.