Akragas, Vicente e Marino: “Adesso abbiamo un’altra mentalità”

C’erano anche Bruno Vicente e Daniele Marino, in conferenza stampa con il mister Pino Rigoli.

I due sono stati tra i migliori in campo nella partita contro la Paganese vinta per 1 a 0.

Il brasiliano è un giocatore totalmente ritrovato: “Devo ringraziare il mister che mi ha dato la possibilità di tornare a giocare nel mio ruolo, quello che ho sempre ricoperto – ha detto Vicente – Non ho mai giocato come mezz’ala, non ho il passo. Lui mi ha dato fiducia. E’ riuscito a darci una nuova mentalità. Anche se ci sono degli infortuni, come quello di Dyulgerov, oggi noi abbiamo i giocatori pronti a subentrare in caso di assenza di chiunque. Se continueremo ad avere questa mentalità possiamo giocarcela con tutti” ha concluso l’ex Parma.

Anche Daniele Marino, che è stato sempre uno dei migliori, ammette che la squadra ha trovato una sua identità: “Quando vinci – ha spiegato Marino – l’armonia si forma anche tra di noi, più vinci più hai voglia di vincere. Se tutti gli undici si stringono intorno all’obiettivo, i risultati arrivano. Prima subivamo un gol, e non avevamo il carattere giusto per rimontare, eravamo un po’ deboli, e non riuscivamo a reagire ed eravamo troppo prevedibili.

Oggi c’è qualcosa in più: il compagno corre anche per l’altro. Prima sviluppavamo un gioco più aperto, adesso giochiamo in maniera più intelligente, giochiamo di ripartenza e sfruttiamo meglio le caratteristiche degli attaccanti. Ora il mister è riuscito a dare un volto nuovo alla squadra. Tatticamente siamo messi molto meglio di prima. Degli avversari non temiamo nessuno, temiamo solo noi stessi” ha concluso il difensore.