Ex Provincia. Approvato il regolamento dell’Avvocatura

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento si dota di un nuovo regolamento per disciplinare l’attività dell’Avvocatura dell’Ente.
Il regolamento si compone di tredici articoli che regolano l’istituzione, i compiti e le attività dell’ufficio, la gestione delle controversie e gli incarichi esterni oltre a stabilire i compensi professionali.
Spetta all’Avvocatura la rappresentanza, il patrocinio e l’assistenza in giudizio dell’Ente nelle controversie civili, amministrative, tributarie, arbitrali e penali, queste ultime limitate alla costituzione di parte civile, in cui sia parte il Libero Consorzio, sia nelle cause attive che passive.
Tra gli aspetti più rilevanti del nuovo regolamento vanno segnalati la disciplina dei compensi professionali agli avvocati dell’Ente, la possibilità di affidare ad avvocati esterni controversie di particolare difficoltà o nei casi i cui sia inopportuno o non compatibile all’Avvocatura dell’Ente, anche in riferimento all’eventuale eccessivo carico di lavoro oppure nei casi di assenza o impedimento degli avvocati dell’Ente.
L’istituzione dell’Avvocatura, ufficio istituito dall’allora Commissario Straordinario Benito Infurnari nel 2014 con personale interno del Libero Consorzio, costituisce un’ulteriore passo per la razionalizzazione delle strutture amministrative del Libero Consorzio e consente un significativo abbattimento dei costi per le spese di giudizio garantendo, così, un notevole risparmio di spesa per l’Amministrazione.
Attualmente l’avv. Diega Alaimo Martello, funzionario esperto amministrativo dell’Ente, svolge l’attività forense coadiuvata dai funzionari componenti dell’ufficio legale. L’Avvocatura ha già assunto l’incarico per un totale di 59 procedimenti giudiziari tra cause civili, amministrative, tributarie ed attività arbitrali.