Successo per la “Partita della Solidarietà”

Grande successo per la partita della solidarietà che stamattina ha visto Agrigento protagonista presso lo stadio “Esseneto”. La conduzione dal vivo della partita è stata affidata a Riccardo Gaz, Domenico Vecchio e la cantautrice Cassandra De Rosa, della squadra di Amici di Canale 5 hanno presentato l’evento. Pubblico delle grandi occasioni con tribuna coperta e gradinata invasa dagli studenti delle scuole cittadine. L’associazione “Insieme per lo sport” presidetuta dall’Avvocato Vincenzo Caponnetto ha dunque ottenuto il suo grande obiettivo contribuendo alla “Lotta al bullismo” rivolgendosi ai giovani del mondo della scuola. Hanno partecipato al match benefico la SSD Fortitudo Moncada Agrigento e la S.S. Akragas che insieme hanno sfidato la Nazionale Italiana Amici di Amici di canale 5 ed una delegazione di studenti. In campo anche tanto giovani delle scuole superiori, Mister Legrottaglie, Sergio Almiron e tane “vecchie” glorie della squadra di calcio biancoazzurra, da Peppe Catalano a Matteo Colucci. Si sono esibiti anche Loredana Errore ed alcuni cantanti di “Amici” di Maria De Filippi. Il ricavato dell’evento è stato devoluto all’associazione “Insieme x gioco” che contribuirà alla realizzazione di uno spazio dedicato ai bambini nel lungomare di San Leone“.
Circa 2.000 studenti hanno assistito alla “Partita della Solidarietà – Un calcio al bullismo”, che si è giocata allo stadio Esseneto di Agrigento e ha visto contrapposte la nazionale di “Amici di… Maria de Filippi” contro una selezione mista composta da rappresentanti di Akragas e Fortitudo Moncada Agrigento.
Per i biancazzurri hanno partecipato il direttore sportivo Cristian Mayer, il vice allenatore Luigi Dicensi, il preparatore atletico Salvatore Alletto e tre ragazzi del settore giovanile, Marco Chiparo, Domenico Napoli e Giuseppe Magro, che è riuscito anche a entrare nel tabellino dei marcatori nel 4-4 finale.
Per l’Akragas, tra gli altri, presenti l’allenatore Nicola Legrottaglie e l’ex centrocampista (ora dirigente) Sergio Almiròn, entrambi ex Juventus (e nel caso dell’argentino anche ex Fiorentina e Monaco).
Presente in tribuna tutta la squadra, compreso coach Franco Ciani che ha commentato così: “Quello della lotta al bullismo è un messaggio importante, a cui non potevamo non rispondere con l’attenzione che meritava. Oggi abbiamo voluto esserci tutti anche se i nostri giocatori non hanno disputato la partita, in questo momento sarebbe stato rischioso ma abbiamo comunque voluto esserci con lo stesso entusiasmo di chi è sono scesi in campo all’Esseneto”.
Il coach ha anche parlato ai microfoni di Agrigento TV del momento della squadra, dalla sconfitta interna con Biella al prossimo delicato impegno ad Agropoli: “Quella sconfitta brucia ancora, loro hanno giocato una grandissima partita e dopo 6 vittorie consecutive non siamo riusciti a dare continuità ulteriore. Riapartiamo, ricominciamo: la prossima sfida è di quelle importanti, di alto livello, di quelle che ti aiutano a ritrovare subito la concentrazione giusta. Ad Agropoli cercheremo di ‘vendicare’ la sconfitta interna patita all’andata”.