Lega Pro, l’Akragas trova la prima vittoria. Di Piazza affonda il Catanzaro

Grazie ad una doppietta di Matteo Di Piazza, l’Akragas trova la vittoria che mancava e compie un bel salto in classifica. La compagine di Legrottaglie si impone su un Catanzaro che ha giocato a viso aperto sin dalle prime battute ma che non ha mai impensierito il portiere Maurantonio.

LA PARTITA
Pronti-via ed il Catanzaro prova a sprintare già al 3° minuto con Foresta sul quale è bravo Maurantonio a chiudere in uscita e a respingere la conclusione. L’azione prosegue, si passa sul fronte opposto del campo. Sgrugli, dal limite dell’area, serve in verticale Di Piazza che ha il tempo di controllare la palla e lascia partire una staffilata di controbalzo che si insacca all’incrocio dei pali alle spalle dell’incolpevole Scuffia.
La panchina biancazzurra esplode di gioia, tutti in campo a festeggiare la prima rete in Lega Pro.
Il Catanzaro prova ad impensierire l’estremo difensore di Legrottaglie che effettua un paio di interventi decisivi. Al 21’, i giallorossi vanno vicinissimi al pareggio ma Agodirim non sfrutta l’assist di Foresta e la palla sfila sul fondo.
Al 26’ Almiròn è costretto ad uscire per infortunio. Al suo posto entra Salandria.
Al 41’ l’Akragas raddoppia ed è ancora Di Piazza a firmare la sua personale doppietta. L’Azione del gol è simile a quella che ha permesso di sbloccare il risultato, anche l’angolino scelto dal bomber è lo stesso. Il sinistro è micidiale, improvviso e non lascia scampo a Scuffia che si era appena opposto ad una prima conclusione dell’attaccante biancazzurro che ha avuto il tempo di recuperare la palla e con calma olimpica, dal fondo, guardare in mezzo all’area beffare tutti.

Nel secondo tempo l’Akragas controlla agevolmente la partita senza mai rischiare molto.
A rovinare la festa arriva un cartellino rosso per Leonetti reo, secondo l’arbitro, di aver colpito deliberatamente un avversario al volto.
Nonostante l’inferiorità numerica, il Catanzaro non riuscirà ad accorciare le distanze.

l'esultanza di Alessi, Giavarini e Peppino Tirri akragas-catanzaro

LE FORMAZIONI

AKRAGAS: Maurantonio, Scrugli, Sabatino, Almiron, Marino, Capuano, Aloi, Zibert, Di Piazza, Madonia, Leonetti.
A disp: Vono, Roghi, Cazè, Cristaldi, Fiore, Salandria, Mauri, Lovric, Vicente, Lo Monaco.

CATANZARO: Scuffia, Priola, Squillace, Selvatico, Moi, Ricci, Bernardi, Agnello, Razziti, Agodirim, Foresta.
A disp: Grandi, Orchi, Sirigu, Giampà, Calvarese, Maita, Taddei, Mancusu, Ingretolli

Reti: 4’, 41’ Di Piazza (A)
Ammonizioni: 15’ Marino (A);
Espulsioni: 35’ s.t. Leonetti (A)