Licata: Depredavano cavi in rame dalla linea ferroviaria. Arrestati due Licatesi

Nella serata di ieri, a Licata, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri, hanno arrestato in flagranza di reato Salvatore Alabisi Melchiorre, classe 1973, bracciante agricolo originario di Licata ed Emanuele Lo Vullo, classe 1976, disoccupato del posto, responsabili dei reati di furto aggravato in concorso.

I militari del Nucleo Radiomobile, nel corso di servizio di pattugliamento del territorio, intervenivano in agro licatese, più precisamente nella contrada “Colle d’Oro”, lungo la tratta ferroviaria Canicattì – Licata, ove sorprendevano i due mentre erano intenti ad asportare 5 matasse di cavi telefonici in rame, adibiti al cablaggio della linea ferroviaria, della lunghezza totale di ben 200 metri circa, per un peso complessivo di 350 kg., dopo aver tranciato e divelto alcuni binari della ferrovia.

I cavi sono stati posti sotto sequestro ed affidati a personale autorizzato di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A..
Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Licata, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

Articoli consigliati

Follow Me!