“Uova di Pasqua AIL” anche in provincia di Agrigento

È stata lanciata anche in provincia di Agrigento la manifestazione nazionale “Uova di Pasqua AIL”, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Nei giorni 20, 21 e 22 marzo, in diverse piazze e luoghi di tutta la provincia, sarà possibile acquistare le uova di Pasqua Ail.
Ma sin da subito, e fino a Pasqua, sarà possibile prenotare e acquistare le uova, telefonando ai numeri 0922-30159 e 335-219099, oppure rivolgendosi ai volontari Ail, chiedendo anche la consegna gratuita a domicilio.

“L’Ail – ricorda il presidente della sezione provinciale agrigentina, la dottoressa M. Anna Bonsignore – è stata la prima associazione ad avvicinare i cittadini nelle piazze con le manifestazioni Stelle di Natale e Uova di Pasqua. Va dunque riconosciuto all’Ail il merito di aver contribuito alla creazione di una “coscienza sociale” nei cittadini e di aver partecipato alla costruzione dell’attuale “Terzo settore”.
Perciò – continua la Bonsignore – ricordo a tutti di stare attenti ai furbi, poiché molti tentano di vendere uova senza il logo Ail, il cui ricavato non ha nessun fine nobile.

L’Ail, invece, ha aderito alla Carta della Donazione il primo codice di autoregolamentazione per la raccolta e l’utilizzo dei fondi nel No Profit e l’Istituto nazionale della donazione conferma che l’Ail sottoposta a un monitoraggio periodico e rigoroso, opera secondo i principi di trasparenza, efficacia ed efficienza, sanciti dalla Carta stessa. Inoltre, ogni centesimo di euro “rubato” all’Ail, rappresenta un furto alla nostra salute, alla ricerca, ai tanti progetti dell’Ail, ma anche alla speranza di tanti malati di guarire o, quantomeno, di migliorare la qualità di vita.
Noi non vendiamo chiacchiere e siamo sempre operativi. Finita la manifestazione, infatti, siamo presenti sul territorio 24 ore su 24, aiutando tutte le persone che si rivolgono a noi, perché la vita è preziosa da zero fino 100 anni e anche oltre.

Sono innumerevoli – prosegue ancora la dottoressa Bonsignore – le attività che l’Ail svolge e il contributo di tutti servirà anche alla costruzione di un presidio ematologico nel nostro territorio. Un presidio di qualità andrà a vantaggio di tutti: sani e ammalati, che a oggi lamentano proprio la mancanza di questo centro e nel quale tutti riponiamo le nostre speranze.
Non è un paese civile – conclude la Bonsignore – quello che non consente di avere una sanità uguale per tutti. La provincia di Agrigento, se vuole fare dei passi avanti, deve puntare su un piano che preveda una realtà territoriale eccellente in grado di garantire i migliori standard diagnostici e terapeutici, a quanti vivono la malattia e a coloro che si ammaleranno, avvalendosi di professionisti altamente qualificati.
Apri un uovo AIL, si schiuderà un mondo di solidarietà”.

I responsabili ricordano  che tutti i 43 comuni della provincia di Agrigento fanno riferimento alla sezione provinciale di Agrigento “Diana” e pertanto qualsiasi comunicato, sia cartaceo, sia video, che non porta il logo della sezione provinciale Ail di Agrigento, non è sicuramente attendibile e non appartiene all’Ail.

È possibile contattare i responsabili dell’AIL Agrigento ai seguenti recapiti:
tel. 0922-30159; fax 0922-30159; cell.335-219099; www.ailagrigento.it
IBAN:IT 69 G 0200 81660 5000102485945 – Unicredit Ag.2 AG