Fontana: chiusura delle Terme di Sciacca, un altro schiaffo dal Governo Regionale

L’On. Vincenzo Fontana del Ncd interviene sulla chiusura delle Terme di Sciacca dopo il dietrofront dell’azionista di maggioranza il Governo Regionale.

“Ormai è quasi quotidianità assistere alle capriole del Governo regionale sulle vertenze più importanti che riguardano le società e le aziende che fanno capo alla regione.Oggi è la volta delle Terme di Sciacca un settore trainante per il territorio e per chi vi lavora che viene messo a rischio dalla solita irresponsabilità di Crocetta e soci.Bloccare immediatamente la gestione ordinaria è pura follia dopo che si erano date rassicurazioni al prosieguo delle attività.Si smantella il più importante polo termale della Sicilia con la chiusura delle strutture e degli impianti termali e delle piscine.Questo comporterà il licenziamento di 50 lavoratori stagionali e metterà a rischio pure i lavoratori in pianta organica con una leggerezza disarmante.Non possiamo assistere a questo scempio, condivido e sposo la battaglia del Sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola che mi vedrà al suo fianco in questa protesta sacrosanta e chiederò subito al governo il perché della mancata corresponsione delle quote nei confronti dell’Azienda termale e pertanto si deve trovare subito una soluzione per non lasciare nel dramma l’azienda e tutto l’indotto che già da anni soffrono per una situazione sempre più incerta.”