Maltempo, Fontana: chiedere stato di calamità naturale

Il deputato regionale del Ncd Vincenzo Fontana interviene dopo le piogge e il maltempo incessante che si sono abbattuti in Sicilia provocando danni, frane ed esondazione ed in particolar modo nella provincia di Agrigento.

“Ci troviamo in una situazione straordinaria di maltempo – dichiara Fontana – che sta portando una serie di conseguenze negative al territorio e all’economia isolana dovute anche alla fragilità morfologica e orografica della nostra provincia. Non è il momento di polemiche sterili, anzi in questo momento bisogna intervenire prontamente per tamponare le emergenze, nel campo viario, nelle colture e per rischi di incolumità alle persone, per tutto ciò annuncio subito un’interrogazione parlamentare urgente nei confronti del Governatore Crocetta, dell’Assessore Regionale al Territorio Croce e del direttore regionale del dipartimento Protezione Civile Foti per fare un monitoraggio e una stima dei danni e per trovare le soluzioni che possono essere intraprese nel minor tempo possibile.

La strada statale 189 presenta delle criticità notevoli, come altre strade provinciali nel versante del saccense,che vanno affrontate, inoltre gli agrumeti della piana di Ribera sono in ginocchio per gli allagamenti e l’esondazione del fiume Magazzolo e del Platani e per gli imprenditori del settore può essere catastrofico.Per la città capoluogo Agrigento, dopo le frane di via Giovanni XIII e della zona Rupe Atenea si deve costantemente monitorare il costone come nel resto della città che presenta problematiche analoghe.

Chiederò ufficialmente al Governo Regionale di chiedere al Governo centrale lo stato di calamità naturale per dare subito mezzi e uomini per tamponare eventuali altri disagi e criticità”.