Il 3 febbraio lancio del marchio d’area della provincia di Agrigento

Si svolgerà ad Agrigento il 3 febbraio, alle ore 10:00, nella prestigiosa cornice del Teatro Pirandello il lancio del “Marchio d’Area” della provincia di Agrigento che riguarda il settore turistico.
Alla manifestazione saranno presenti Alessandra Di Liberto, Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Luciana Giammanco, Commissario Straordinario del Comune di Agrigento, Vittorio Messina Presidente Camera di Commercio di Agrigento e Nino Caleca Assessore Regionale All’Agricoltura.
La presentazione del progetto avverrà con l’introduzione di Achille Contino, Dirigente Settore Turismo Della Provincia, seguirà la relazione di Rosalia D’Ali’, Responsabile del soggetto attuatore.
Previsti gli interventi di Dario Cartabellotta, Responsabile Cluster Biomediterraneo Expo 2015, dell’On. Lillo Firetto, Presidente Distretto Turistico Valle Dei Templi, dell’On. Giovanni Panepinto, Presidente Distretto Turistico Monti Sicani e dei rappresentanti del Comitato di Coordinamento del “Marchio D’Area”. A moderare i lavori il giornalista Davide Sardo, mentre concluderà i lavori Mariella Lo Bello, Vice Presidente della Regione Siciliana.
Il “Marchio d’Area” sarà utilizzato per realizzare nell’area territoriale della provincia di Agrigento una rete di servizi, sia pubblici che privati, che puntino ad un innalzamento della qualità complessiva dell’area turistica finalizzata a migliorarne la competitività. Questa iniziativa sarà di supporto a soggetti locali presenti nel territorio interessato nel valorizzare e promuovere aspetti che costituiscono le tipicità e i “tesori” dell’agrigentino. Tali peculiarità storiche, naturali ed enogastronomiche della provincia, se promosse e commercializzate, esaltando le qualità territoriali, saranno in grado di meglio caratterizzare sul mercato il prodotto turistico e favorirne la vendita.
La creazione del “Marchio d’Area” permetterà di valorizzare gli aspetti positivi che il territorio offre a coloro che sono interessati a visitarlo. Ciò avverrà con il coinvolgimento attivo degli stakeholders del turismo, ovvero di tutti coloro che portano e traggono interessi da questo settore così importante per la Provincia. Ciò avrà una applicazione operativa con l’istituzione di un comitato di coordinamento del marchio.