Cala il sipario sul 51° Convegno Pirandelliano

Si conclude questa sera, al teatro Pirandello di Agrigento, il 51esimo Convegno Internazionale di Studi Pirandelliani, che per tre giorni ha visto la partecipazione di circa 600 studenti delle scuole medie superiori d’Italia, sul tema “Novella e Dramma”. Anche questa mattina, e’ stata ricordata la figura dello storico fondatore e organizzatore del Convegno Pirandelliano, il prof. Enzo Lauretta.

Poi i relatori, i docenti e gli studenti si sono confrontati sui temi contenuti nelle opere di Pirandello “Il Signore della nave”, “L’uomo dal fiore in bocca” e “La morte addosso”.

Nel pomeriggio sono proseguite le visite dei ragazzi alla Casa Natale di Luigi Pirandello e alla Valle dei Templi. Infine, questa sera, si svolgera’ la cerimonia conclusiva del Convegno Pirandelliano. Al teatro Pirandello, dalle 20.30, vi sara’ un omaggio al prof. Enzo Lauretta con la messa in scena di una docufction dal titolo “Le Figlie del Caos”, prodotto dall’Istituto Cibele di Syros – Grecia, in occasione del centenario della prima messa in scena in Grecia di un’opera pirandelliana (“La Morsa”, 1914), dal Teatro Cibele. A seguire, si terra’ la cerimonia di consegna dei Premi Pirandello 2014: Premio Cortometraggio; Premio Scrittura Creativa; Premio Scrittura Creativa Estemporanea.

La manifestazione si concludera’ con la presentazione dello spettacolo del Liceo Classico “Q. Orazio Flacco” di Bari intitolato “HOMO INCERTUS”dal lento e travagliato insinuarsi del dubbio allappar ente accettazione della “Realtà” da “Uno nessuno e centomila” di Luigi Pirandello e “Il naso” di N.V. Gogol’ “