Licata. Celebrazione giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

LICATA – Su iniziativa del Presidente del Consiglio comunale, Saverio Platamone, domani sera, con inizio alle ore 18,00, presso la sala convegni dell’ex convento del Carmine, si terrà un incontro per celebrare la “Giornata Internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”.

All’incontro alle autorità civili, militari e religiose, ed al mondo dell’associazionismo è invitata anche tutta la cittadinanza.

La “Giornata Internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza” si celebra il 20 novembre di ogni anno, in occasione dell’anniversario dell’avvenuta approvazione, da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, della convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, avvenuta a New York il 20 novembre 1989. L’Italia ha ratificato la suddetta convenzione il 27 maggio 1991 con la legge n° 176.

La convenzione è composta da 54 articoli raggruppati in quattro categorie in base ai principi guida, che sono:
-principio di non discriminazione che , impegna gli Stati parti ad assicurare i diritti sanciti a tutti i minori, senza distinzione di razza, colore, sesso, lingua, religione, opinione del bambino e dei genitori;
– superiore interesse del bambino: che prevede che in ogni decisione, azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata di assistenza sociale, l’interesse superiore del bambino deve essere una considerazione preminente;
– diritto alla vita, sopravvivenza e sviluppo che prevede il riconoscimento da parte degli Stati membri del diritto alla vita del bambino e l’impegno ad assicurarne, con tutte le misure possibili, la sopravvivenza e lo sviluppo;
– ascolto delle opinioni del bambino che sancisce il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i procedimenti che li riguardano, soprattutto in ambito legale. L’attuazione del principio comporta il dovere, per gli adulti, di ascoltare il bambino capace di discernimento e di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.