Akragas avanti di rigore, battuto il Due Torri. Tre punti fondamentali per morale e classifica

Vincere oggi era l’unica cosa che contava in casa Akragas. Vittoria è stata, ancora una volta grazie ad un calcio di rigore realizzato da Nicola Arena al 40′ del primo tempo per atterramento di Catania. Ma gioco, schemi, e talvolta anche fiducia nei propri mezzi non sono ancora patrimonio dei biancazzurri di mister Betta.
Il tecnico siracusano, come preannunciato dopo la deludente prestazione contro il Montalto, prova a mischiare le carte in tavola: dentro Savanarola dal primo minuto, fuori Assenzio in tribuna. La sua squadra prova a giocare con un 4-4-2, con Arena e Meloni in avanti e Catania esterno accanto a Risolo e Baiocco, anche oggi inesauribile.
E’ stata una gara molto combattuta e portata sul piano fisico dagli ospiti, determinati nel giocarsi l’incontro per riscattare la sconfitta interna patita ad opera dell’Agropoli.
La rete nel finale di primo tempo di Arena (con calcio di rigore fatto ripetere dall’incerto arbitro Acquapendente di Genova) ha rotto gli equilibri tattici che fino a quel momento avevano dato ragione al tecnico Venuto. Per buona parte della prima frazione di gioco, erano stati gli ospiti a spingere, pressare gli avversari inducendoli spesso in errore, facendo schizzare il nervosismo dei padroni di casa alle stelle.
Nel secondo tempo, il Due Torri rientra in campo con tre punte (fuori Cassaro e dentro Savasta) con il chiaro intento di riequilibrare l’incontro.
Betta corre ai ripari ed inserisce Dezai, al posto di Meloni, anche oggi poco servito ma molto generoso ed uscito tra gli applausi del pubblico, e Bonaffini al posto di Risolo, oggi fuori forma.
La mossa giusta al momento giusto. Bonaffini si impadronisce del centrocampo, recupera palloni su palloni da smistare ai propri compagni che, in almeno quattro occasioni, avrebbero potuto chiudere l’incontro.
Per gli ospiti da segnalare una pericolosa conclusione di Savasta lasciato libero da Astarita. La sua conclusione è finita fuori di poco.
Al triplice fischio finale, arrivano anche gli applausi di incoraggiamento dei tifosi. Una boccata d’ossigeno ma solo sul piano della classifica, per tenere il passo di un Torrecuso rivelazione del campionato, oggi corsaro a Marcianise.
Per il gioco bisognerà ancora attendere. Quanto?

L’articolo Akragas avanti di rigore, battuto il Due Torri. Tre punti fondamentali per morale e classifica sembra essere il primo su AgrigentoSport.com.