Venerdì nella Valle, arriva l’opera dei pupi

Nella splendida cornice delle sale di Villa Aurea, in data 16 Maggio c.a. alle ore 18,00, si inaugura la mostra “I Cavalieri della Memoria – Mostra sulle tradizioni cavalleresche in Sicilia”. Nella Valle dei Templi, quindi, arriva l’Opera dei Pupi.

Una mostra dedicata ai pupi siciliani, con spettacoli dell’Opra e del Cunto, cui seguiranno convegni e proiezioni, e ogni settimana un laboratorio sui paladini, per grandi e piccoli. La mostra, curata dall’antropologo Rosario Perricone, si inaugura venerdì 16 maggio alle ORE 18,00 presso Villa Aurea, con il coordinamento generale del Direttore del Parco Giuseppe Parello ed il coordinamento tecnico di Giuseppe Presti. La mostra rimarrà aperta fino al 18 Luglio, dal lunedì alla domenica, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00; l’ingresso sarà a pagamento, a partire dal 19 Maggio c.a. con costo del biglietto di Euro 1,00. L’opera dei pupi siciliani, presentata da Rosario Perricone, è uno spettacolo teatrale “totale”. Essa ingloba una serie di rappresentazioni collettive in grado di dare conto del modo in cui era strutturata la società siciliana fino alla seconda met&agr ave; del Novecento. Di questa intricata eredità storico-culturale l’opera dei pupi è testimonianza preziosa e irripetibile.

L’incontro tra l’Opera dei pupi e il Parco Archeologico di Agrigento avviene nel segno dell’Unesco: entrambi, infatti, hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento come “Masterpiece of the oral and intangible heritage of humanity”, capolavori del patrimonio orale e intangibile dell’umanità, chiamati certamente a rappresentare le eccellenze assolute della Sicilia.
Con il progetto “I Cavalieri della Memoria”, e le numerose iniziative ad esso collegate, il Parco intende costruire un percorso narrativo e didattico in grado di esplicitare al meglio l’eccezionale valenza culturale e documentale e di grande impatto nei confronti del grande pubblico che frequenta la Valle dei Templi.

Il progetto si articola attorno ad una esposizione di preziosi esemplari storici di pupi siciliani, accompagnati da un ricco apparato documentario e una postazione multimediale. Il mondo dell’Opera dei Pupi è poi raccontato nella piccola sala proiezioni da filmati e cortometraggi. Una serie di appuntamenti completa il progetto: una conferenza di presentazione tenuta da Rosario Perricone e Ignazio Buttitta, e la presentazione del video “L’infanzia di Orlandino”, la storia di “Antonio Pasqualino” con la regia di Matilde Gagliardo e la presentazione di Janne Vibeak Pasqualino. Il patrimonio orale e immateriale sarà presentato attraverso due tipologie di spettacolo legate alla cultura epico-cavallesca siciliana: un Cuntu e uno spettacolo dell’Opera dei Pupi con Enzo Mancuso.
Ogni sabato pomeriggio, presso Villa Aurea dalle ore 17,00 si terrà un laboratorio creativo e didattico dal titolo “Pupiddi”, cui si può partecipare gratuitamente, al fine di proporre esperienze creative e conoscitive per i piccoli visitatori, che impareranno a costruire i pupi siciliani, con la guida di Romina Mancuso.
Le manifestazioni collegate alla mostra saranno sviluppate secondo il seguente programma:

  • 30 maggio, ore 18,00 Case Sanfilippo
    Cavalieri della memoria
    Conferenza, con Ignazio Buttitta e Rosario Perricone
  • 20 giugno, ore 18,00 Case Sanfilippo
    L’infanzia di Orlandino
    Proiezione video di Matilde Gagliardo
  • 4 luglio, ore 21,00 Villa Aurea
    Re Pipino
    Cuntu di e con Enzo Mancuso
  • 18 luglio, ore 21,00 Villa Aurea
    Duello di Orlando e Rinaldo per amore della bella Angelica
    Spettacolo di Opera dei pupi
    Compagnia Carlo Magno (Palermo)