Naufragio Lampedusa, nota dei Lions

E’ stata sicuramente un’atipica apertura dell’anno sociale quella celebrata lo scorso fine settimana dal Lions club Agrigento host, presieduto quest’anno da Gerlando Piro, direttore provinciale dell’INPS.
Per l’occasione infatti i numerosi soci presenti e gli ospiti intervenuti in rappresentanza dei Lions club presenti in provincia hanno avuto l’opportunità di conoscere, di riflettere e di agire sul drammatico fenomeno degli sbarchi a Lampedusa e sulle coste siciliane.
E questo è stato fatto con l’apporto dello storico Gaetano Allotta, autore peraltro di alcune pubblicazioni sull’argomento, del comandante della compagnia dei carabinieri di Agrigento, capitano Giuseppe Asti (che ha fornito gli aggiornamenti sulla situazione di Lampedusa) e del capitano di corvetta Michele Miosi, che ha raccontato la sua lunga esperienza nel soccorso dei profughi.
I presenti sono stati quindi invitati ad offrire dei contributi per affrontare le spese che l’attuale emergenza comporta, da ultimo anche per le operazioni di seppellimento delle numerose vittime registrate.
E così all’insegna della solidarietà e dell’amicizia si è aperto questo nuovo anno sociale del club agrigentino che registra l’apporto anche del farmacista Salvatore Maratta, del medico Egla Tornambè Corallo e del geologo Antonio Calamita nel ruolo rispettivamente di segretario, cerimoniere e tesoriere del club.
Quest’inaugurazione dell’anno sociale del Lions ha fatto anche registrare gli indirizzi di saluto da parte dell’avvocato Giuseppina Piazza, presidente della zona, e della professoressa Franca Carrubba, che presiede la circoscrizione provinciale del Lions e che proprio domenica scorsa ha svolto la sua prima riunione programmatica.