Progetto comunitario SIBIT: pubblicato un avviso informativo per i soggetti interessati all’acquisizione dei marchi “SIBIT” e “Medinbike”

Utilizzare i marchi “Sibit” e “Medinbike” per valorizzare il percorso tracciato dal progetto SIBIT, assicurando lo sviluppo del cicloturismo nei territori interesati dal progetto: è questo il senso dell’avviso pubblicato sul sito internet della Provincia Regionale, ente capofila del progetto comunitario, che si avvia ormai a conclusione. Nell’avviso, il comitato di pilotaggio del SIBIT (acronimo di “Sustainable Inter-Regional Bike Tourism”) informa tutti gli operatori economici turistici e locali con sede nelle cinque province siciliane (Agrigento, Trapani, Caltanissetta, Ragusa e Siracusa) e a Malta, che sarà valutata la possibilità di cedere i brand SIBIT e Medinbike ad un’associazione tra più soggetti (in associazione, consorzio, cooperativa, ecc.) con la possibilità di commercializzare autonomamente il prodotto cicloturistico. Le proposte dovranno pervenire entro quindici giorni dalla pubblicazione dell’avviso alla Provincia Regionale di Agrigento – Servizio Politiche Comunitarie, in forme e termini indicati nell’avviso sul sito www.provincia.agrigento.it. Successivamente, valutate proposte e suggerimenti, si procederà alla stesura del bando di selezione per l’individuazione del soggetto a cui cedere il marchio, con l’opportunità di poterlo commercializzare.
“Si tratta di un passo importante – dice l’Assessore Provinciale al Turismo Angelo Biondi – per non disperdere i notevoli risultati raggiunti. Ci siamo resi conto che l’offerta cicloturistica, pensata per incrementare e soprattutto destagionalizzare le presenze, può avere una continuità e una notevole convenienza per tutti i soggetti che aderiranno all’iniziativa. Sarebbe il logico completamento di un nuovo percorso, tendente a valorizzare un segmento turistico ancora poco conosciuto in Italia, diversamente da quanto avviene nel resto d’Europa”.
L’avviso è rivolto ai Bike hotel aderenti alla rete e alle varie strutture ricettive, ad associazioni e singoli tutor cicloturistici, associazioni di volontari dell’ambiente, tour operator e agenzie di viaggio, operatori di servizi turistici ed associazioni ciclistiche e cicloturistiche. “ Si aprono prospettive ancora più interessanti per un progetto di notevole impegno – dice il Presidente della Provincia Eugenio D’Orsi – che potrebbe rivitalizzare il nostro comparto turistico, considerata la forte espansione del cicloturismo, e confermare la scelta della Repubblica di Malta quale partner da molti anni protagonista di un positivo sviluppo turistico”.
Ricordiamo che il progetto SIBIT si concluderà con un Edugrandtour lungo i percorsi cicloturistici “Medinbike” dal 15 al 24 Aprile prossimi: nove giorni in cui tour operator italiani e stranieri, testimonial e giornalisti della stampa specializzata attraverseranno l’itinerario italo-maltese da Trapani a Siracusa, per continuare poi, via Pozzallo, il tour verso le isole di Malta e Gozo.