Racalmuto: approvato il bilancio di previsione

Il Consiglio comunale di Racalmuto approva il Bilancio di Previsione 2018/2020 . Quattrocentomila euro per investimenti sulla viabilità urbana ed extraurbana. Ritirati gli emendamenti dei consiglieri della lista Borsellino

Con otto voti favorevoli il Consiglio Comunale di Racalmuto ha approvato oggi il Bilancio di Previsione per gli esercizi 2018/2020 e i relativi allegati. Grazie alla concessione di uno “spazio finanziario” da parte del Ministero dell’Economia, una quota consistente dell’avanzo di amministrazione – pari a quattrocentomila euro – è stata inserita in bilancio per investimenti. “E’ una buona notizia per i nostri concittadini – dichiara il sindaco Emilio Messana. Dopo anni di sacrifici, il risanamento dei conti e una politica oculata di gestione delle risorse hanno consentito di ottenere questa opportunità. Abbiamo proposto che questo fondo di 400.000,00 euro sia destinato prioritariamente alla viabilità urbana ed extraurbana. Da troppi anni, infatti, a causa della riduzione dei trasferimenti nazionali e regionali, questo Comune non ha avuto le risorse sufficienti per rimediare all’usura del patrimonio viario. La concessione di questo spazio finanziario per gli investimenti è un’importante boccata di ossigeno che ci consentirà di migliorare il decoro e la sicurezza delle nostre strade.”

“Il nostro ringraziamento – continua il sindaco Messana – va alla presidente del Consiglio Ivana Mantione e ai consiglieri Sergio Pagliaro, Salvatore Maniglia, Giuseppe Guagliano, Marilena Piscopo, Marcello Tufarulo, Maria Morgante, Carmelisa Gagliardo che hanno approvato il bilancio di previsione e dotato così Racalmuto dello strumento indispensabile per finanziare la mauntenzione delle strade e i servizi sociali.”

Hanno dichiarato di non votare il bilancio e hanno abbandonato l’aula i consiglieri della Lista Borsellino e la consigliera Morena Mattina.

I consiglieri della Lista Borsellino, prima di abbandonare l’aula, hanno presentato alla Presidenza del Consiglio Comunale la dichiarazione di ritiro dei cinque loro emendamenti., tre dei quali prevedevano un taglio alle risorse destinate ai servizi sociali di ben 30.000 mila euro, per finanziare invece, per pari importo, contributi ad associazioni culturali, turistiche e sportive.

Il Consiglio Comunale ha dato il benvenuto alla segretaria generale dott.ssa Cinzia Gambino, da poco nominata e alla prima assise consiliare, e salutato il Collegio dei Revisori dei Conti, che oggi ha completato i tre anni di mandato.

“Al presidente del Collegio dei Revisori, dott. Calogero Romano, e ai due componenti, Dott. Rossano Castronovo e dott. Paolo Cino – afferma il sindaco – va il nostro ringraziamento per il prezioso contributo dato alla politica economica e finanziaria dell’Ente, attraverso una puntuale e precisa verifica degli atti di contabilità, accompagnata anche da un’importante attività di supporto e di consulenza. I tre anni appena trascorsi sono stati difficili, di grande impegno e responsabilità, confrontandosi questo Comune con gli obblighi e le misure del Piano di Riequilibrio, sotto il costante monitoraggio della Corte dei Conti, e hanno dato modo al Dott. Calogero Romano, al dott. Rossano Castronovo e al dott. Paolo Cino Revisori di esprimere il loro valore professionale.”