Ischia-Akragas, dalle 14 diretta anche su AgrigentoWeb.it

Trasferta a Ischia per l’Akragas di Nicola Legrottaglie che dovrà fare a meno, ancora una volta, di Sergio Almiron, il centrocampista argentino che risente ancora di alcuni guai muscolari che già lo avevano costretto a dare forfait contro il Cosenza e a lasciare il campo, dopo appena 26 minuti, contro il Catanzaro. Il mister pugliese ha aggregato al gruppo che oggi affronterà i campani, il giovane Filippo Alfano, attaccante classe ’98, in forza alla Berretti, voluto espressamente dall’allenatore che lo scorso anno lo aveva guidato nelle giovanili del Bari.

L’Ischia, con 6 punti in classifica su tre partite giocate, non si fida degli avversari, così come ha ammesso il tecnico gialloblù, Dino Bitetto, ai microfoni del Golfo il match che sarà: “Affronteremo un avversario insidioso che arriva dalla prima vittoria stagionale, anche se ottenuta in casa. E’ una squadra composta da calciatori esperti per la categoria. Partita difficile? Senza dubbio, perché l’Akragas ha comunque vinto lo scorso anno il campionato di serie D e ad Ischia tutti sanno benissimo che, per riuscirci, bisogna avere in rosa calciatori esperti e forti. La maggior parte di questi è riuscita a trattenerli, per poi completare la squadra con giocatori di categoria superiore, che hanno calciato palcoscenici importanti.

Fall? Ci ho parlato, si è reso della gravità dell’infortunio anche perché lui è bloccato in casa con il gesso ed è una situazione che di certo non farebbe piacere a nessuno. Non l’ha presa benissimo, anche perché si stava integrando benissimo nel gruppo, visto il ritardo con cui è arrivato, e si stava avvicinando alla forma ottimale. E’ stato un peccato sia per lui che per noi, visto che stava sempre meglio dal punto di vista atletico”.

Fischio d’inizio alle ore 14,00 con diretta streaming anche su AgrigentoWeb.it.