Legambiente, pulizia spiaggia tra Lido Rossello e Scala dei Turchi

Sotto lo slogan coniato dai più piccoli dei suoi attivisti il Circolo Rabat di Agrigento – insieme agli operatori ed ai volontari del Servizio Civile Nazionale degli uffici delle Riserve Naturali “Grotta di Sant’Angelo Muxaro” e “Macalube di Aragona” ed in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Realmonte – ripulisce dai rifiuti il tratto di spiaggia compreso tra Lido Russello e la Scala dei Turchi.

pulizia Scala 2015_3L’attività di volontariato è stata posta in essere nella mattinata di sabato scorso, 8 agosto, alla presenza del sindaco realmontino, Calogero Zicari, e si è potuta concretizzare in modo compiuto grazie alla disponibilità ed all’attivismo dell’assessore all’Ambiente, Emanuele Fiorìca, che con l’utilizzo del proprio gommone ha reso possibile il trasporto via mare dei rifiuti raccolti in capienti sacchi che, altrimenti, non si sarebbero potuti rimuovere ed avrebbero costituito un incentivo all’abbandono dell’immondizia in spiaggia.

“Avevamo purtroppo notato tracce di degrado insopportabile già qualche settimana addietro, durante lo svolgimento del nostro campo nazionale di volontariato – precisa Claudia Casa, presidente del Circolo Rabat – e ci eravamo ripromessi di regalare mezza giornata della nostra estate ad una operazione di pulizia e di sensibilizzazione dei bagnanti in prossimità del Ferragosto. Grazie alla pronta disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Realmonte, che ci ha collaborato soprattutto sotto il profilo della rimozione dei rifiuti con l’utilizzo di un natante, siamo riusciti nel nostro intento ed abbiamo ridato dignità ad uno dei tratti più affascinanti e suggestivi della nostra costa” conclude la dirigente legambientina.

L’auspicio, adesso, è che da qui alla fine della stagione estiva non si debba più intervenire per eliminare altri sconci conseguenti alle cattive abitudini dei tanti, troppi che mostrano di sconoscere le più elementari regole del vivere civile e che, con i loro comportamenti, mortificano la bellezza del nostro territorio e con essa le sue enormi potenzialità di sviluppo.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Me!