Il mercante consiglia… La duchessa

la duchessaSento l’urgenza di raccontarvi un libro che mi ha conquistato, scritto da un’autrice talmente straordinaria che vorrei condividere con voi la gioia della scoperta. Si tratta di La duchessa, di Caroline Blackwood, un libro sugli ultimi anni della celebre Wallis Simpson, la Duchessa di Windsor.

Il libro è stato scritto da un’autrice mai pubblicata in Italia, meravigliosa. Ve la presento. Si tratta di Lady Caroline Blackwood (1931-1996), nata Guinness, erede di una delle fortune più grandi d’Europa, e una delle donne più belle della sua epoca. Si sposò giovanissima con Lucien Freud, nonostante la contrarietà della famiglia, che sperava in un partito migliore. Lucien Freud le fece due ritratti, uno, Girl in bed, considerato uno dei suoi capolavori.

Li aveva presentati Ann Fleming, la moglie di “James Bond” Ian Fleming. Ma il matrimonio non durò. In seconde nozze sposò un noto musicista e compositore americano Isreal Citkowitz, da cui ebbe tre figli (una, Ivana, scoprì alla morte del padre di essere in realtà figli di Ivan Moffat, un amante della madre.

“Forse il nome che mia madre mi diede doveva dirmi qualcosa…” commentò lei). Infine sposò Robert Lowell, il grande poeta americano, che le dedicò alcune delle poesie d’amore più straordinarie che siano mai state scritte. Il matrimonio fu turbolento, pieno di tradimenti, alcol a fiumi e droghe. Lowell la lasciò per tornare dalla ex moglie, salvo pentirsi e ritornare da lei. Mentre correva in taxi verso Caroline, Lowell morì d’infarto, stringendo al petto il ritratto di lei dipinto da Lucien Freud. Ma Caroline Blackwood non fu solo la musa di tre artisti di grandezza incomparabile, fu una scrittrice di grande talento, finalista al Man Booker Prize, forse messa in ombra dalle circostanze e dai mariti famosi. Oggi in America si stanno ripubblicando le sue opere, per rendere giustizia alla sua scrittura amara e intensissima, ai suoi ritratti di donne, implacabili per esattezza e intelligenza. Codice edizioni pubblicherà per la prima volta in Italia i suoi scritti, a cominciare dall’ultimo, La duchessa, storia della congiura dei domestici che rinchiusero Wallis Simpson, la duchessa di Windsor, nella sua splendida dimora di Parigi, isolandola dal mondo, come una sorta di Gloria Swanson in Viale del Tramonto.

Da questo libro è stata tratta una pièce teatrale nel 2011, con Anna Chancellor, di grande successo. E Madonna ha chiesto i diritti del libro per farne un film: ma gli eredi di Caroline Blackwood, litigiosissimi, hanno rifiutato, per una volta d’accordo.